Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 novembre 2014

Sci, Jansrud bissa. Paris terzo. Sorpresa Hosp tra le donne

print-icon
par

Dominik Paris terzo nel SuperG di Cdm uomini di Lake Louise con il tempo di 1.32.33

Doppietta del norvegese: dopo la discesa libera, vince anche il SuperG di Lake Louise (Canada). Primo podio stagionale per l'azzurro. Ad Aspen (Usa) la veterana austriaca vince lo slalom speciale

Terzo posto e primo podio stagionale per l'azzurro Dominik Paris nel  supergigante di Cdm uomini di Lake Louise con il tempo di 1.32.33. Dopo il successo nella discesa di sabato, ha rivinto il norvegese e campione olimpico Kjetil Jansrud in 1.32.02 davanti all'austriaco Mathias Mayer in 1.32.31. Jansrud passa ora in testa alla classifica generale di coppa con 216 punti.

Paris - Per  Paris è il primo podio in un supergigante. Sinora non era andato oltre il tredicesimo posto in questa disciplina. "Questa estate ho cercato di migliorarmi nelle curve più strette del supergigante. Ma non credevo di riuscire così presto ad essere tra i migliori anche se era quello che mi ero prefisso ad inizio stagione. Mi sento a posto, in buona forma. Per me è davvero un bell'inizio con un quarto ed un terzo posto nelle prime due gare", ha detto l'azzurro.
Dominik Paris, chitarrista  rock nel tempo libero è del 1989 e vive con la famiglia a Lana, vicino Merano. In carriera aveva  ottenuto sinora in discesa tre vittorie, tra cui quella travolgente nella leggendaria Kitzbuehel, e un secondo posto oltre al titolo di  vicecampione mondiale.

Innerhofer - Un'altra giornata negativa per l'azzurro che ha pagatocarissimo un errore in avvio, rischiato la caduta e accumulato un ritardo consistente. Al traguardo ha manifestato tutta la sua delusione buttando il bastoncino sulla neve.

Aspen, Slalom donne - Lo slalom speciale di Coppa del mondo donne di Aspen è stato vinto a sorpresa dalla veterana austriaca Nicole Hosp, 31 anni e 12 successi in coppa, l'ultimo nel lontano 2008. Si è imposta con il tempo di 1.44.90 e ha preceduto la svedese  Frida Hansdotter (1.45.09) e l'altra austriaca Kathrin Zettel (1.45.85). In testa dopo la prima manche, la statunitense Mikaela Shriffin, classe 1995, campionessa mondiale e olimpica, 10 successi in coppa ma mai in America, è finita quinta

Nessuna buona notizia per le azzurre: due sole italiane in classifica con la sola Chiara Costazza, autrice di una buona seconda manche, che ha chiuso tredicesima in 1.47.32. Irene Curtoni, l'unica altra italiana in classifica, dopo un grave errore è finita lontanissima in 1.53.83.