Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 dicembre 2014

Delusione azzurra a Doha, la 4x100 stile chiude quarta

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Ai campionati del mondo di nuoto in vasca corta Marco Orsi non basta alla staffetta veloce italiana per salire sul podio. Polieri quinta nei 200 farfalla dominati, con il nuovo record del mondo, dalla Belmonte. Scozzoli fuori dalla finale dei 100 rana

Sono iniziati a Doha, in Qatar, i Mondiali di nuoto in vasca corta. E per l'Italia non c'è stata la prima e tanto attesa medaglia. La staffetta maschile 4x100 stile libero (Dotto, Orsi, Leonardi, Magnini) che aveva conquistato l’ingresso in finale con il migliore tempo, nonostante uno straordinario Marco Orsi (45''39), non è riuscita a trovare la medaglia. Gli azzurri, vicecampioni in carica della specialità, hanno chiuso quarti dietro a Francia, Russia e Stati Uniti. Buone notizie per Alessia Polieri, quinta nei 200 farfalla. Fuori dalla finale invece le ragazze della 4x200sl (Masini-Luccetti, Mizzau, Carli, Pirozzi). Grande delusione per le azzurre che in vasca lunga ad agosto avevano conquistato l’oro agli Europei di Berlino con una Pellegrini rabbiosa su twitter. Non riescono a centrare il pass per la finale Scozzoli, nei 100 rana, e Barbieri nei 100 dorso. A Doha però è il grande giorno di Mireia Belmonte. La spagnola ha vinto due ori stabilendo altrettanti record del mondo nei 200 farfalla prima e nei 400 misti poi.

4x100 stile uomini, azzurri solo quarti - L'oro è andato alla Francia (3'03'78) grazie a una prova straordinaria di Florant Manaudou. Argento alla Russia, bronzo per gli Stati Uniti. Agli azzurri (3'05''79) non è bastato un grande Marco Orsi (45''39), secondo solo allo spaventoso 44''80 di Manaudou, per salire sul podio.

200 farfalla donne, Polieri quinta
- Dopo la bella prova del mattino, dove invece non ha brillato la Pirozzi, Alessia Polieri chiude con un meraviglioso quinto posto (2'05''52). Oro con record del mondo per la spagnola Mireia Belmonte, prima atleta a scendere sotto i due minuti (1'59''61). Argento per l'ungherese Hosszu, bronzo alla tedesce Hentke.

4x200 stile donne, oro e record del mondo per l’Olanda –
Non c’è l’Italia in finale, eliminata al mattino. In acqua dominano le olandesi che conquistano l’oro nuotando in 7’32’’85, nuovo record del mondo. Argento alla Cina, bronzo per le australiane. Fuori dal podio le americane.

200 stile libero uomini, oro a Le Clos
- Assenti Magnini e D’Arrigo, eliminati nelle batterie del mattino, trionfa a sorpresa il delfinista sudafricano Chad Le Clos (1’41’’45), argento per il russo Izotov. Solo bronzo per il campione in carica: l’americano Ryan Lochte.

400 miste donne, secono oro per la Belmonte -
Il secondo testa a testa della giornata tra la Hosszu e la Belmonte vede la doppietta della catalana. Ancora oro e ancora record del mondo per Mireia Belmonte Garcia (4'19''86). Secondo argento per l'ungherese. Bronzo per la britannica Miley.

100 rana uomini, Scozzoli fuori dalla finale -
Fabio ha chiuso sesto nella prima semifinale dei 100 rana in 57’74 (tredicesimo crono assoluto). Tempo che non gli vale il pass per la finale. Scozzoli, al rientro in una grande competizione dopo l’intervento al ginocchio, paga un bruttissimo arrivo.

100 dorso donne, Barbieri eliminata –
Nulla da fare per l’azzurra che, dopo aver staccato il pass per la semifinale, non è riuscita a trovare il crono per la finale. La Barbieri ha chiuso in 58’’50, 16esimo tempo complessivo.

La rabbia della Pellegrini
- Non riesce a superare le eliminatorie la staffetta 4x200 stile libero femminile che chiude in 7'47"61 e si ferma a 1"40 dall'ottavo tempo dell'Ungheria. Una eliminazione che non è andata giù a Federica Pellegrini (che non è stata schierata nelle batterie e che puntava alla finale) che con un tweet ha espresso il suo malcontento: "Non ho parole... sono incazzata nera.. non si può stare fuori da una finale così importante per non aver fatto le giuste valutazioni! Comunque brave lo stesso alle ragazze". Deficitaria è risultata la frazione di Diletta Carli (1'59"21) non in linea con il primato personale di Chiara Masini Luccetti in prima frazione (1'55"93) e coi tempi di Alice Mizzau (1'56"38) e Stefania Pirozzi (1'56"09).
Gli altri azzurri eliminati al mattino - Non passa il turno delle qualificazioni anche Matteo Rivolta, in difficoltà nella vasca da 25metri nei 100 delfino, il suo 51’73” lo relega lontano al 25esimo posto fuori dalla semifinale. Eliminata anche la sua compagna di allenamento nella piscina di Busto Arsizio, Arianna Castiglioni. Nei 50 rana femminile solo 33° tempo in batteria per la 18enne rivelazione degli Europei in vasca lunga a Berlino con il bronzo ne 100 rana. Fuori nelle batterie del mattino anche Simone Sabbioni e Niccolò Mornacchi nei 100 dorso.