Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 dicembre 2014

SuperG, Paris è ancora podio: 2° posto in Val Gardena

print-icon
dom

Secondo podio in due giorni per Dominik Paris: dopo la discesa libera è il turno del SuperG (Getty)

Dopo il terzo posto di venerdì in discesa libera , l'azzurro si piazza alle spalle del norvegese Jansrud, al quarto successo stagionale. Ottimo 5° Innerhofer. Nella discesa femminile in Val d'Isere, vince la Vonn. Nona Daniela Mereghetti

Dopo il terzo posto di venerdì nella discesa della Val Gardena, altro bel podio per Dominik Paris nella discesa della Val Gardena. L’azzurro è arrivato infatti arrivato secondo nel superg con il tempo di 1.34.33. Ha vinto lo schiacciasassi norvegese, al quarto successo stagionale, Kjetil Jansrud, in 1.33.87. Terzo posto per l'austriaco Hannes Reichelt in 1.34.41. Ottimo quinto poi per l'azzurro Christoph Innerhofer in 1.34.46 . Molto bene, di poco alle sue spalle, anche l'altro italiano Matteo Marsaglia in 1.34.64 . Domani la coppa del mondo si sposta in Alta badia dove è in programma il classico slalom gigante.

Discesa femminile -
La campionessa Usa Lindsey Vonn vince ancora: si è imposta nella discesa di coppa del mondo femminile della Val d'Isere in 1.44.17. Dopo quasi due anni di fermo per due interventi ai legamenti di un ginocchio, è il suo secondo successo stagionale dopo quello nella discesa di Lake Louise, la 61/a vittoria in carriera. Per lei è ormai vicinissimo il record storico di 62 vittorie dell'austriaca Anne Marie Moser-Proell che pareva irraggiungibile. Dopo tre discese in questa stagione, Lindsey è anche in testa alla classifica di disciplina con due successi, un ottavo posto e 232 punti totali. Vonn ha preceduto la tedesca Viktoria Rebensburg e l'austriaca Elisabeth Goergl ex aequo in 1.44.66. Miglior azzurra, su una pista classica molto veloce e con grandi curve, è stata la bresciana al momento nona Daniela Merighetti in 1.45.15. Decisamente più indietro Elena Fanchini in 1.46.50 La gara è stata interrotta brevemente due volte: prima per nebbia e poi per la caduta, senza danni apparenti, della norvegese Lotte Sejersted. Domani è in programma un supergigante. Vonn ha così subito la prima occasione utile per eguagliare il primato della Moser Proell.

Poi, si è regalata un selfie con una mucca.

Una foto pubblicata da Lindsey Vonn (@lindseyvonn) in data: Dic 12, 2014 at 4:55 PST