Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 gennaio 2015

Russo contro il russo: Tatanka cerca il pass per Rio 2016

print-icon
cle

Clemente (ospite giovedì alle 21 a Sky Sport24) combatterà il 30 gennaio prossimo contro il fortissimo Aleksey Egorov, finale dei pesi massimi APB. In un match sulle 8 riprese, il pugile di Marcianise cercherà di conquistare la sua quarta Olimpiade

Giovedì alle 21 sarà ospite a Sky Sport24 (in collegamento da Roma) Clemente Russo: promuoverà il suo match contro il russo Aleksey Egorov, finale dei pesi massimi APB, che si disputerà venerdì 30 gennaio al PalaCatania, in diretta su Sky Sport 2 alle 22.45.

L’APB è l’Aiba Pro Boxing, il torneo professionistico dell’ente mondiale al quale partecipano 3 pugili italiani, Russo nei massimi, Mirko Valentino nei leggeri e Vincenzo Picardi nei mosca. I pugili sono professionisti che però mantengono la possibilità di partecipare alle Olimpiadi, proprio perché combattono per l’Aiba, che gestisce la boxe dilettantistica e quindi olimpica.

Questo primo campionato APB (dieci categorie) è cominciato a ottobre: il vincitore di ogni categoria si assicura il pass olimpico per Rio 2016. Clemente ha la possibilità, battendo Egorov, di essere il primo pugile azzurro qualificato, con un anno e mezzo abbondante di anticipo. Stessa cosa avvenne per Londra 2012: Russo fu il primo pugile azzurro a staccare il biglietto per i Giochi, vincendo nel 2011 il titolo individuale delle World Series. In Brasile il campione di Marcianise disputerebbe la quarta olimpiade della carriera.

Clemente, nei 3 incontri già disputati per l'APB, ha ottenuto 2 vittorie e 1 sconfitta. Il 24 ottobre a Roma ha battuto l’ucraino Golovashenko per KO tecnico al quinto round. Il 21 novembre, a Bergamo, ha perso ai punti con decisione non unanime proprio contro il russo Egorov, quindi si tratta di un'attesissima rivincita. Il 12 dicembre a Caserta, invece, ha battuto ai punti con decisione unanime il kazako Pinchuk.

La rivincita con Egorov si disputa sulle 8 riprese e promette davvero scintille. Il 32enne Russo, nato a Caserta ma a tutti gli effetti di Marcianise, si sta preparando a Ostia sotto la guida del responsabile tecnico Francesco Damiani e con l’aiuto di sparring di lusso, l’ex campione del mondo Giacobbe Fragomeni, il romeno Nistor, compagno di squadra nell'Italia Thunder alle World Series e Rossano, altro pugile azzurro. Sarà un match durissimo: Egorov è fortissimo fisicamente, un guerriero del ring, avanza continuamente, mette pressione e porta molti colpi. Russo deve tenere un ritmo alto, prendere il comando dell’azione ed essere padrone del ring, come gli riuscì nel 3° e 4° round a Bergamo.  L’anno scorso Russo ha inaugurato il suo Tatanka Club, una grande palestra a Caserta, e ha scritto un libro autobiografico “Non abbiate paura di me edito da Fandango libri.