Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 giugno 2015

Di Martino chiude con le gare: "Il mio tempo è finito"

print-icon
di_

Antonietta Di Martino lascia le gare: "Ho capito che il mio tempo è finito", spiega la n.1 azzurra del salto in alto (Foto Getty)

"E' un ritiro doveroso, ho capito che sarebbe servito altro tempo per fare anche solo qualcosa di buono", spiega l'atleta azzurra. Giomi, presidente Fidal: "La sua splendida carriera sarà di esempio per tutti i nostri atleti"

"Sono qui per dare l'addio alle gare". Antonietta Di Martino a sorpresa dice basta con la pedana, alla vigilia del Golden Gala 'Pietro Mennea', meeting in programma allo stadio Olimpico. "Ho cercato di tornare ad essere l'atleta che ero anni fa, ma ho capito che sarebbe servito altro tempo non dico per tornare ai livelli di prima, ma almeno per fare qualcosa di buono - sottolinea con la voce rotta dall'emozione l'atleta azzurra, per anni punto di riferimento in Italia del salto in alto, costretta a restare lontana dalle gare per problemi al ginocchio, "E' una scelta doverosa, innanzitutto nei miei confronti: c'è un tempo per ogni cosa, e il mio tempo nell'atletica è finito. Ne sono convinta".

Giomi: "Un esempio per tutti" - "Quella di Antonietta è una storia bellissima, di una grande atleta, per tutto il suo percorso - le parole di Alfio Giomi, presidente Fidal -. In questa decisione c'è l'intelligenza di capire che per tutte le cose c'è un inizio e una fine. La ringraziamo per una carriera splendida che sarà di esempio per tutti i nostri atleti".