Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 agosto 2015

Bolt immenso: suoi anche i 200, non c'è spazio per Gatlin

print-icon
bol

Ai Mondiali di atletica di Pechino grazie al tempo di 19"55 il giamaicano concede il bis dopo l'oro conquistato nei 100: "Ho dimostrato al mondo che sono ancora il numero uno"

Dai 100 ai 200 metri il copione non cambia: Usain Bolt corre in 19"55 ai Mondiali di Pechino e batte per la seconda volta Justin Gatlin, che chiudendo in 19"74 si deve accontentare dell'argento. Bronzo al sudafricano Anaso Jobodwana, autore del tempo di 19"87. Poche parole per il giamaicano dopo il tronfo: "Mi sono divertito. I 200 sono la mia gara, ho fatto quello che dovevo fare". Delle polemiche sul doping gli interessa poco: "Penso solo a battermi e cercare di fare bene".

Niente rivincita per Gatlin: "Io e Usain eravamo i più vecchi ed è stata una bellissima gara. Non ci affrontavamo nei 200 dal 2013 e mi sono reso conto che lui è uomo da Mondiali, mi devo preparare meglio per batterlo".