Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
16 maggio 2016

Nuoto, Detti d'oro. Staffette azzurre d'argento

print-icon

Comincia nel migliore dei modi l’avventura dell’Italia a Londra agli Europei di nuoto. L'azzurro domina i 400 sl in 3’44’01. Nelle staffette 4x100 stile libero le azzurre sono seconde (gran recupero della Pellegrini), argento anche per Dotto-Leonardi-Boffa-Magnini

L’Italia chiude la prima giornata di questi Europei di nuoto di Londra nel migliore dei modi: con un oro e due argenti. Le staffette 4x100 stile libero portano agli azzurri ben due medaglie d’argento. La prima arriva dal quartetto femminile formato da Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato e Federica Pellegrini, che chiude con un gran recupero in 53”46. Oro all’Olanda, bronzo alla Svezia.  L’ultimo sorriso della giornata arriva dalla staffetta di Dotto 48”03, Leonardi 48”47, Boffa  49”21, Magnini 48”58. Oro alla Francia, bronzo al Belgio.

 

 

L'oro di Detti -  L'azzurro, entrato in finale con il terzo tempo assoluto, domina i 400 sl in 3’44’01 davanti al norvegese Christiansen e all'ungherese Bernek.


Gli altri azzurri - Nella finale dei 400 misti donne, dominata da Kathinka Hosszu davanti alla Miley e alla Jakabos, le due azzurre, Carlotta Toni (4’40’’76) e Luisa Trombetti (4’41’’03) chiudono quinta e sesta. Nella vasca che segnò la grande delusione olimpica Scozzoli continua a fare fatica chiudendo sesto nella prima semifinale dei 100 rana in 1'01''14, tempo lontano dai suoi standard che non gli permette di accedere alla finale. Stacca il pass per la finale invece Andrea Toniato terzo in 1’00’’48 nella seconda semifinale.Trova il pass per la finale dei 100 dorso Simone Sabbioni che chiude secondo in 53’’86 la prima semifinale: terzo tempo assoluto d'ingresso. Fuori invece Ciccarese. Nulla da fare per Silvia Di Pietro ed Elena Gemo che mancano l'appuntamento con la finale nei 50 farfalla. Fuori anche per Margherita Panziera nei 200 dorso.