Uragano Irma, onda fatale per il giovane surfista Alexander Venezia

Altri Sport

La triste notizia arriva dalle Barbados, dove proprio in questi giorni si è abbattuta la furia dell’uragano Irma. Il giovane surfista Alexander Venezia stava cercando di cavalcare l'enorme onda quando ha perso l'equilibrio e la caduta si è rivelata fatale. Aveva solo 16 anni

L’uragano Irma sta devastando Caraibi e Stati Uniti e nel suo tragitto continua a provocare diverse vittime. Il suo passaggio alle Barbados ha attirato l’attenzione dei surfer professionisti, accorsi per cavalcare le onde causate dal forte vento. Per uno di loro purtroppo una di queste è stata fatale: Alexander ‘Zander’ Venezia, giovane promessa già professionista a soli 16 anni, è annegato dopo essere caduto dalla tavola ed essere stato trascinato verso gli scogli dalla corrente. A darne notizia è stato il portale americano Surfline, che ha riportato la dinamica dell’incidente: dopo una mattinata passata a surfare su una spiaggia nota per le sue onde particolarmente alte, il giovane  è stato sorpreso da un cavallone che gli ha fatto perdere l’equilibrio. La corrente lo ha trasportato verso gli scogli, dove ha sbattuto la testa, rimanendo poi a lungo sott’acqua. Zander è stato soccorso da uno dei suoi colleghi, Nathan Florence, che lo ha trasportato verso la riva sanguinante e privo di coscienza. Gli altri surfisti hanno provato a praticare il massaggio cardiaco al ragazzo, che è stato poi caricato su un’ambulanza accorsa prontamente sul luogo, ma non c’è stato niente da fare: l’ospedale di Speightstown ha dichiarato la morte di Venezia e l'autopsia ha confermato che la causa è stata l'annegamento.

Una giovane carriera spezzata

Soltanto un mese fa Alexander Venezia aveva vinto il Rip Curl Grom Search in Nord Carolina, mentre ad aprile aveva portato a casa i campionati regionali. Il ragazzo era già professionista a soli 16 anni e secondo molti degli esperti del settore era pronto per una brillante carriera nella disciplina da poco diventata olimpica. La pagina Facebook di USA Surfing, Nazionale americana di surf, ha dato l'annuncio della scomparsa di Venezia con un post.

L’uragano più potente di sempre

Irma ha mantenuto la categoria 5 per più di 33 ore, un record di intensità mai registrato. Dopo essersi abbattuto sui Caraibi, l’uragano si è spostato sulle coste della Florida dove ha fatto registrare folate di vento a oltre 300 km/h. Come precauzione la NFL ha deciso di rinviare la partita tra Miami Dolphins e Tampa Bay Buccaneers prevista per questo weekend, che sancisce l’inizio del campionato di football americano.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche