Boxe, pesi massimi: Joshua conserva il titolo, Takam battuto per ko tecnico al 10° round

Altri Sport

Il pugile inglese ha sofferto più del previsto con Takam, ma alla fine è riuscito a conservare il titolo dei pesi massimi. Solida la prestazione del francese che a fine gara ha dichiarato di non aver condiviso la decisione dell'arbitro di chiudere l'incontro per ko tecnico

Con il ritiro di Volodymyr Klycko, il 3 agosto del 2017, la boxe ha perso uno dei suoi più grandi campioni di sempre, ma il fascino della nobile arte continua ad attrarre gli appassionati. In 70 000 sono andati a Cardiff per assistere all'incontro valido per i pesi massimi Ibf, Wba e Ibo tra Anthony Joshua e Carlos Takam. Al pugile inglese ci sono voluti 10 round per avere la meglio sul suo sfidante. Alla fine Joshua ha vinto per ko tencico. Takam si è rivelato un pugile solido capace di reggere i montanti e i ganci del suo avversario ed è uscito dal ring a testa alta. Per ogni colpo del francese ne arrivavano cinque di Joshua. Per il boxer inglese è la seconda vittoria di fila per ko tecnico dopo quella su Klycko.

Dopo i primi tre round di studio Joshua prende le misure a uno svelto Takam e lo colpisce con una serie di combinazioni a due mani che mettono all'angolo il pugile francese. Nonostante una testata involontaria al primo round che fa perdere sangue dal naso a Joshua, l'atleta inglese inizia ad andare giù duro a partire dalla quarta ripresa e provoca una brutta ferita al sopracciglio a Takam, per poi metterlo al tappetto. Il francese viene salvato dal gong di fine round, ma nella quinta ripresa tiene testa a Joshua.

Nella seconda parte del match Takam parte all'attacco e sorprende Joshua con una doppia combinazione destro sinistro. Il pugile inglese indietreggia un po', ma risponde subito con un gancio destro. Il colpo decisivo arriva al decimo round: Joshua sferra un montante destro che fa indietreggiare pericolosamente Takam. L’arbitro decide di intervenire e di chiudere l’incontro per ko tecnico provocando il disappunto di Takam, deciso a continuare ancora il match: "Non capisco perché l’arbitro ha interrotto l’incontro, è una decisione che rispetto, ma non la condivido" ha dichiarato a fine gara il boxer francese.

Joshua ha fatto i complimenti al suo sfidante: "Ha fatto davvero un gran lavoro e non è mai caduto a terra”.

I più letti