Muhammad Ali, all'asta il guantone dorato ricordo dell'incontro con Joe Frazier

Altri Sport

Realizzato per promuovere l'incontro del secolo con Joe Frazier, poi perso ai punti dal grande Ali, il guantone dorato e autografato dal pugile più forte di ogni tempo verrà battuto all'asta a Torino

Un pezzo di storia all'asta, un cimelio di quelli per cui i collezionisti farebbero carte false. Un guantone del leggendario Muhammad Alì, realizzato per la promozione dell'incontro con Joe Frazier del 1971, è destinato a fare felice chi si aggiudicherà l'asta del 13 giugno, a Torino, quando Bolaffi venderà il prezioso pezzo da collezione.

Prodotto da Everlast in pelle dorata e autografato da Alì, quel guantone ha un valore particolare se si pensa che venne realizzato per promuovere il famoso match del secolo, da cui il pugile più famoso di tutti i tempi uscì sconfitto per la prima volta. Era l'8 marzo 1971 e al Madison Square Garden di New York si tenne un incontro leggendario, sfida titanica tra due stili diversi, conclusasi con la vittoria ai punti di Frazier e con entrambi i contendenti all'ospedale.

Proveniente dalla collezione di Ezio Scimè (ex discografico, consigliere artistico e promoter di cantanti internazionali come Charles Aznavour, Gilbert Bécaud, Dalida, Leo Ferrè e Nino Ferrer), il guantone viene venduto partendo da una base d'asta di 5mila euro; nella sezione autografi sportivi dell'asta, inoltre, anche una grande foto in bianco e nero di Ali con firma autografa, datata sempre 1971.

I più letti