Steven Bradbury compie 46 anni: storico il suo oro nel pattinaggio a Salt Lake City 2002

Altri Sport

Con la vittoria nell'incredibile finale dello short track 1000 metri alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City nel 2002 è diventato un vero e proprio idolo: Steven Bradbury compie 46 anni

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare di Steven Bradbury. Nessuno, probabilmente. Perché la sua vittoria nello short track 1000 metri alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City nel 2002 è stata considerata da molti una delle più incredibili di sempre nella storia dello sport. Ed effettivamente è stato così per il pattinatore australiano più famoso del mondo, da quel momento diventato un vero e proprio idolo assoluto. Oggi Bradbury compie 46 anni. E sui social sono stati tantissimi gli auguri per lui.

Oro storico

Sono passati 17 anni, ma nel tempo l’avventura di Bradbury alle Olimpiadi di Salt Lake City è divenuta epica. Già nei turni preliminari l’australiano riuscì ad andare avanti grazie ad una serie di "disgrazie" capitate ai pattinatori avversari, ma fu nella finalissima che accadde l’incredibile. Bradbury ai nastri di partenza sembrava non avere alcuna speranza di un piazzamento sul podio. Ed effettivamente, dopo i primi giri, rimase staccatissimo dal gruppo di testa. Poi però, proprio all’ultima curva prima del traguardo, il colpo di scena. Così come successo nei quarti e in semifinale, tutti i pattinatori che si contendevano le medaglie caddero uno dopo l’altro come birilli del bowling, lasciando la strada spianata al successo dell'australiano: braccia al cielo e gioia incredibile per Bradbury, vincitore dell’oro più rocambolesco e probabilmente inaspettato della storia dei giochi invernali.

Doing a Bradbury

Dopo l’incredibile successo di Salt Lake City Bradbury decise di ritirarsi e di iniziare una nuova vita. L’australiano è andato in giro per il mondo a parlare della sua "impresa", raccontata anche nel suo libro intitolato – a ragione – "Last man standing" (L’ultimo uomo in piedi). Nel tempo si è trasformato in un idolo assoluto e i suoi video sono letteralmente diventati virali sul web. Non solo: dopo la vittoria alle Olimpiadi, in Australia è nato anche il modo di dire "Doing a Bradbury". Attraverso questa frase si definisce il raggiungimento di un risultato rocambolesco e inaspettato.

I più letti