Atlantic Challenge, la gara di canottaggio più dura al mondo: vince il team Fortitude IV

Altri Sport

3000 miglia nautiche -che separano le Canarie da Antigua-in 32 giorni, 12 ore e 35 minuti: è la spettacolare gara di canottaggio vinta dal team inglese Fortitude IV

Il team Fortitude IV – composto da Ollie Palmer, Tom Foley, Hugh Gillum e Max Breet - ha vinto la Talisker Atlantic Challenge 2019 completando le 3000 miglia nautiche che separano le Canarie da Antigua in 32 giorni, 12 ore e 35 minuti. L'equipaggio inglese ha rivisto per la prima volta la terra ferma dopo più di un mese dalla loro partenza, il 12 dicembre dello scorso anno a La Gomera, isole Canarie.

 

Una gara tutt’altro che semplice per i vincitori che in quest’edizione si sono dovuti scontrare con le condizioni meteo proibitive e con il team degli inseguitori, i Rowed Less Travelled, quattro australiani che hanno battagliato fino all’ultimo per la vittoria.

 

I Fortitude IV hanno saputo affrontare ogni difficoltà: dai venti dell’Oceano alle onde alte dodici metri, dai rovesciamenti dell’imbarcazione (a 72 ore dalla riva) ai remi rotti, fino all’inevitabile stress fisico e infortuni dovuti alle interminabili fatiche sostenute. Al loro arrivo ad English Harbour hanno registrato una velocità di 7 nodi, più del doppio della velocità media nella gara. Il team inglese ha gareggiato anche per sensibilizzare e aiutare la comunità povera e i bambini della zona ovest di Londra.

Altantic Challenge

Accanto alla fatica e a condizioni estreme, tuttavia, i partecipanti hanno potuto osservare una natura meravigliosa e selvaggia durante il viaggio. Balene e orche sotto l’acqua cristallina, il guizzare dei pesci fin sopra la loro barca e addirittura contro i loro remi. Il giorno di Natale, i Fortitude IV hanno avuto la fortuna di incontrare un gruppo di delfini e tartarughe che si sono avvicinati alla loro imbarcazione, sollevando il loro spirito e umore in questa durissima avventura. 

 

Le bellezze della natura, unite al sacrificio e alla sfida, sia mentale che fisica, rendono questo risultato un’esperienza unica, che cambierà per sempre la vita dei partecipanti e li spingerà ad inseguire sempre più i propri sogni con volontà e motivazione.

 

Guardando gli altri concorrenti, altre nove barche dovrebbero arrivare ad Antigua entro una settimana, mentre qualche equipaggio composto da una sola persona potrebbe impiegare altre 8 settimane prima di raggiungere Antigua.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche