Canottaggio, è morto Filippo Mondelli: fu campione del mondo 2018 nel quattro di coppia

CANOTTAGGIO
@ConiNews
filippo_mondelli_federazione_canottaggio

Il mondo dello sport italiano piange la scomparsa del giovane Filippo Mondelli, venuto a mancare prematuramente dopo una lunga battaglia contro una patologia ossea. C’era anche lui sull’imbarcazione che ha qualificato l’Italia ai Giochi di Tokyo. Avrebbe compiuto 27 anni il prossimo 18 giugno

Lo sport italiano in lutto: è morto Filippo Mondelli, campione del mondo di canottaggio nel 2018 nel quattro di coppia. Mondelli, che da un paio di settimane faceva parte in quota atleti del Consiglio nazionale del Coni, aveva un osteosarcoma alla gamba sinistra e avrebbe compiuto 27 anni il prossimo 18 giugno. Il suo posto nel Consiglio sarà preso dal tennista Paolo Lorenzi, primo dei non eletti, che domani verrà cooptato dalla Giunta.

La carriera di Mondelli

Filippo Mondelli, originario di Como, aveva cominciato a praticare il canottaggio nel 2007 e nel 2015 aveva vinto l'oro nella specialità "4 Con" ai Mondiali Under 23. Passato nel gruppo della Nazionale maggiore dopo l'Olimpiade di Rio 2016, aveva gareggiato per un'intera stagione nella specialità del doppio con Luca Rambaldi, conquistando la medaglia d'oro ai Campionati europei del 2017 e quella di bronzo ai Mondiali dello stesso anno. Nel 2018 aveva poi fatto parte del quattro di coppia, con Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Giacomo Gentili, mettendo in bacheca un'altra medaglia d'oro agli Europei di Glasgow e un oro, il più importante della carriera, ai Mondiali di Plovdiv.

Il ricordo della Federcanottaggio

"Saremo noi, insieme a tutti quelli che hanno apprezzato la sua passione per la vita e per il canottaggio, amato per il ragazzo solare che era, condiviso con lui tutto, supportato ogni volta che ne aveva bisogno, gioito con lui per tutte le belle cose che ci ha regalato, a rimanere in rispettoso silenzio per la grave perdita che ha colpito la sua famiglia e tutta la comunità remiera e sportiva nazionale". Con queste parole, apparse sul sito ufficiale, la Federcanottaggio ha voluto ricordare Mondelli.

Quell'incontro con Mihajlovic

Poco più di due mesi fa Mondelli era riuscito a celebrare un incontro tanto desiderato, quello con Sinisa Mihajlovic, anche lui costretto ad affrontare un brutto male: la leucemia. "Una persona combattiva da cui devo imparare molto su come affrontare la mia malattia", scriveva il canottiere sui social. Oggi si è spento, saranno i tifosi e gli affetti più cari a ricordarlo per sempre.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche