Salto in lungo, il centenne Ottaviani vola: record

Atletica
giuseppe_ottaviani_fotoGP_fidal

Ad Ancora il marchigiano classe 1916 ha migliorato di 8 cm il suo primato iridato del lungo M100 atterrando a 1,16 metri

Arriva un nuovo record per Giuseppe Ottaviani. Nella seconda giornata dei Campionati italiani master indoor e invernali di lanci, ad Ancona, il centenario dell’atletica firma un’altra impresa da primato mondiale nella categoria M100.

8 cm in un anno - Il record arriva nel salto in lungo, tra gli applausi e il tifo degli spettatori che poi festeggiano con lui, chiedendo foto e strette di mano. Al sesto e ultimo salto della gara, l’inossidabile marchigiano atterra a 1,16 metri per migliorare il limite che aveva stabilito con 1,08 durante la scorsa stagione, proprio nel giorno del suo compleanno al Palaindoor di Ancona. Nel pomeriggio, l’ovazione del pubblico invece è per i suoi 60 metri in 19"25.

"L'atletica ci aiuta a essere ottimisti" - Giuseppe Ottaviani è nato il 20 maggio 1916 a Sant’Ippolito, piccolo centro in provincia di Pesaro e Urbino. “Sono davvero contento e felice - racconta - per tutti gli amici che sono venuti qui a salutarmi. Cosa posso volere di più? Sto bene in compagnia di tanta gente che ama lo sport come me e che mi dà la carica per andare avanti. Dobbiamo essere ottimisti e l’atletica ci aiuta ad esserlo”.

La II Guerra Mondiale e l'attività di sarto -
Tante emozioni per uno sportivo che non finisce di stupire: ha cominciato con la pratica agonistica dopo aver compiuto 70 anni, mentre da giovane è stato al fronte, durante la seconda guerra mondiale. Poi l’esperienza lavorativa da sarto, prima di scoprire l’atletica fino alle 10 medaglie d’oro nella rassegna iridata di Budapest del 2014 e alla partecipazione come ospite nel Festival di Sanremo dell’anno scorso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche