Mondiali atletica 2019, Sara Fantini: lancio del martello

Atletica

Valerio Spinella

fantini

Appartenente al C.S. Carabinieri Sez. Atl. / Cus Parma, la 22enne azzurra è allenata da Marinella Vaccari. L'esperienza che la attende a Doha la esalta, anche se troverà una cosa che proprio non sopporta...

DOHA 2019, IL PROGRAMMA COMPLETO GIORNO PER GIORNO

L'ELENCO DEGLI AZZURRI IN GARA

Una chiacchierata con Sara Fantini alla vigilia dei Mondiali di Doha. Curiosità, gusti e sogni dell'atleta azzurra.

Nome: Sara 

Soprannome: nessun soprannome

Nata a Fidenza il 16/09/1997 (22 anni)

Segno zodiacale: Vergine

Altezza: 168 cm x 78kg

Specialità: lancio del martello 

Record: PB 70.30 metri 

Idolo sportivo

Nicoló Melli

Quando hai capito di avere i superpoteri?

Nessun super potere, ho sempre avuto buone qualità e mi sono sempre venuti bene tutti gli sport che ho praticato, ma il segreto è sempre la dedizione e il duro lavoro necessari per ottenere risultati indipendentemente dalle qualità.

Ricordi il momento in cui hai realizzato per la prima volta di poterti dedicare da professionista all'atletica?

Ho sempre sperato di poter fare sport ad alto livello e poterlo considerare un lavoro, mio padre ha fatto lo stesso, ex pesista delle Fiamme Gialle, per cui sono sempre stata molto vicina a questo mondo e più o meno quando avevo diciotto anni e sono iniziati ad arrivare i primi risultati ho capito che anche io avrei potuto concretamente trasformare la mia passione in un lavoro.

Quali altri sport segui?

Mi piacciono tutti gli sport, specialmente il basket, l'equitazione e il tennis.

Film preferito?

Mona Lisa Smile

Serie tv

Una mamma per amica

Hobby

Equitazione

La tua canzone del 2019

Dean Lewis Waves

Ultimo libro letto

Un luogo chiamato libertà di Ken Follett

Viaggio dei sogni

Un giro tra i castelli e le cattedrali francesi

Frase preferita

If you can dream it you can do it (Walt Disney)

Cibo preferito

Anolini in brodo

Un tuo pregio

Sono una persona molto socievole, non amo giudicare gli altri

Un tuo difetto

Sono molto testarda 

Dicci cosa non sopporti

Il caldo e il traffico

Cosa ti aspetti da Doha?

Doha per me è un sogno, un sogno diventato realtà, mi aspetto che sia un'esperienza che mi arricchisca come atleta e come persona, cercherò di "godermela" a trecentosessanta gradi e di riportarmi a casa tanta esperienza. Strettamente in relazione alla gara mi aspetto di dare il mio meglio è stata una stagione ricca di emozioni ma molto lunga, per cui sinceramente l’unica aspettativa che ho è di fare del mio meglio e impegnarmi al massimo per rappresentare l’Italia. Tutto quello che verrà in più sarà tutto di guadagnato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche