Atletica, Tamberi vola a Torun a 2,34 metri: non accadeva da cinque anni

SALTO IN ALTO
©LaPresse
tamberi_lapresse

A Torun (Polonia), sulla pedana che ospiterà gli Europei indoor dal 4 al 7 marzo prossimo, l’azzurro decolla con il miglior salto ottenuto dal 2016 (data del suo infortunio a Montecarlo) a oggi

Gimbo Tamberi salta sempre più in alto. Nella tappa polacca del World Indoor Tour vola a 2,34 metri, misura che rappresenta il miglior salto dall'infortunio di Montecarlo del luglio 2016. Con questa misura si assicura lo standard olimpico di Tokyo che era fissato a 2,33 metri. Di fatto, Tamberi in forza del ranking è già dentro i Giochi: fermo restando che a far fede sarà la classifica mondiale a ridosso di Tokyo e il 'minimo' nella prestazione non rappresenta da regolamento certezza di convocazione.

La tappa di Torun si rivela un'autentica anteprima della rassegna continentale, con tre saltatori europei a 2,34 metri, migliore prestazione mondiale dell'anno: oltre all'azzurro (terzo), anche il bielorusso Maksim Nedasekau, che vince la gara oltrepassando la misura al primo tentativo, e l'ucraino Andriy Protsenko, secondo. Per Tamberi anche tre tentativi senza successo alla misura di 2,36 e la possibilità di riprovarci domenica pomeriggio agli Assoluti indoor di Ancona, sulla pedana dove si allena. Una misura del genere gli mancava da cinque anni, dalla notte del record italiano a 2,39 di Montecarlo e dal successivo infortunio che gli negò la partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro: da quel momento in poi aveva valicato al massimo l'asticella posizionata a 2,33 a Eberstadt, in Germania, nel 2018. 

Le parole di Gimbo sui social

Dopo la gara, Tamberi ha voluto condividere sui social il suo personale riassunto di quanto gli è accaduto: "Vittoria del world indoor tour. Terzo posto nella gara con la stessa misura del primo e del terzo. Superati al terzo tentativo 2.34, migliori misura saltata dal lontano 2016. Il primo e il secondo classificato della gara, sono entrambi europei quindi tra 20 giorni mi trovo ai campionati europei contro 2 atleti che in questo momento sono nelle graduatorie primi a parimerito al mondo. Ah dimenticavo, anche io sono primo a perimerito con loro". E ha aggiunto: "Non capisco se devo essere felice per le cose positive o triste per quelle negative. Aiutatemi, farò quello che fareste voi al mio posto. Baci dalla Polonia”. 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.