Caricamento in corso...
29 maggio 2017

Tiger Woods arrestato: guida in stato di ebbrezza

print-icon
tig

La foto segnaletica emessa dalla prigione della Contea di Palm Beach

Il golfista americano è stato arrestato la scorsa notte a Jupiter Hills, non lontano dalla sua residenza, con l'accusa di guida in stato d'ebbrezza. Solo pochi giorni fa aveva annunciato di voler ricominciare l'attività agonistica

L'Ufficio dello Sceriffo della Contea di Palm Beach, in Florida, ha annunciato di aver arrestato nella notte Tiger Woods per giuda in stato d'ebbrezza. Il golfista americano è stato fermato a Jupiter Hills, vicino a dove vive, e rilasciato su cauzione successivamente nella mattinata intorno alle 11.

Nessun ritiro in programma

Woods è stato sottoposto ad un intervento alla schiena lo scorso 19 aprile. La scorsa settimana, nella sua prima intervista dopo l'operazione, ha dichiarato: "Voglio inequivocabilmente giocare ancora a golf a livello professionistico". Nessuna intenzione di ritirarsi per il 41enne, nonostante i diversi mesi di recupero e fisioterapia da affrontare per quella che è stata la quarta operazione alla schiena dall'aprile del 2014. Ma questo ennesimo scandalo fuori dai campi da golf potrebbe convincere gli sponsor ad abbandonarlo definitivamente.

I problemi alla guida

Non è il primo problema con l'auto per Tiger Woods. Il campione americano schiantò il suo SUV contro un albero nel giardino dei vicini nel 2009. Dopo essere uscito di casa alle 2 di notte, Woods travolse un idrante per strada prima di terminare la sua corsa contro l'albero. La vicenda si concluse con un viaggio in ospedale per il golfista, oltre all'accusa di guida pericolosa e una multa salata.

Il SUV schiantato nel 2009 (Getty)

Tutti i siti Sky