Golf, Genesis Open: Watson vede la vittoria. Dietro McIlroy

Golf
bubba_watson_getty

Spettacolare rimonta per lo statunitense, a caccia del terzo titolo in California, che arriva all'ultimo giro con una lunghezza di vantaggio sul connazionale Cantlay. Risale il numero 1 del mondo Johnson, McIlroy precipita al 42° posto

GUIDA TV: IL GENESIS OPEN SU SKY

Bubba Watson è in testa al termine del terzo giro del del Genesis Open, torneo del PGA Tour che si disputa sul percorso del Riviera CC (par 71), a Pacific Palisades in California. Lo statunitense è stato autore di un favoloso 65 (-6) nella giornata di sabato, che lo ha proiettato da solo in vetta alla classifica a quota 203 (-10). Watson è a caccia del terzo successo al Genesis Open dopo quelli del 2014 e del 2016, che gli consentirebbe di affiancare gente del calibro di Arnold Palmer, Ben Hogan, Lloyd Mangrum e Macdonald Smith. Il trionfo in California di due anni fa resta anche l'ultimo dei 9 successi nel circuito PGA per l'americano, che nel 2017 ha chiuso la FedExCup in 75^ posizione: "E' uno dei percorsi più difficili in cui abbia giocato - ha detto -. Devi sempre restare concentrato. Sono riuscito a non disperdere i miei pensieri, restando focalizzato solo sul mio gioco ed è andata bene". Resta in corsa per la vittoria Patrick Cantlay, che qui gioca in casa essendo stato un alunno della UCLA. L'americano ha chiuso il sabato a 69 (-2), limitando i danni e restando a una lunghezza di distanza da Watson (204, -9). A due colpi dalla vetta (205, -8) troviamo un quartetto formato dagli statunitensi Na e Finau, dal nordirlandese McDowell e dal sorprendente australiano Cameron Smith, che dopo il successo all'Australian PGA Championship dello scorso dicembre, prosegue il suo momento magico. Risale all'ottavo posto (207) grazie a un giro da 64 (-7) il numero 1 del mondo e detentore del titolo Dustin Johnson, che dirà la sua per il successo finale. Giornata da dimenticare invece per Rory McIlroy, che a causa di un 73 (+2) è precipitato in 42^ piazza a 213. Erano usciti al taglio Tiger Woods e Francesco Molinari. L'azzurro è stato autore di un secondo giro buono (69), ma ha pagato a caro prezzo l'esordio deficitario, chiudendo con 146 (77 69, +2). Peggio ha fatto lo statunitense, al terzo torneo dopo il lungo stop per infortunio, che ha terminato i primi due giri con 148 (72 76, +6), raccogliendo il 25° taglio su 330 tornei disputati. 

GENESIS OPEN, LA PROGRAMMAZIONE IN DIRETTA ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE SU SKY:


Domenica 18 febbraio:
 dalle 21 (Sky Sport 3 HD)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport