Ryder Cup, il capitano Bjørn mantiene la promessa: il tatuaggio è sul fondoschiena!

Golf

Curioso tatuaggio del capitano Bjørn che mantiene la promessa fatta dodici settimane fa: “Forse lo farò, ma dove soltanto Grace potrà vederlo”

CALCIATORI E TATTOO, INDOVINA DI CHI SONO. FOTO

Sono passate dodici settimane dalla vittoria in Ryder Cup del team europeo capitanato dal danese Thomas Bjørn, e per i golfisti del vecchio continente è ancora tempo di festeggiare. Nel settembre scorso il successo nell’ultima edizione della Ryder Cup, il torneo di golf che si disputa ogni due anni, a partire dal 1927, tra una selezione di giocatori statunitensi e una di giocatori europei. Tra i protagonisti anche il nostro Francesco Molinari, ma ora tutti gli occhi sono di nuovo su Bjørn e… sul suo fondoschiena!

Parola mantenuta

Curioso, già, ma la spiegazione è molto semplice, e lo stesso danese ha raccontato tutto tramite un video postato sul proprio profilo Instagram. Dopo la vittoria per 17 e mezzo a 10 e mezzo nei confronti degli statunitensi esplose immediatamente l’euforia tra i vincitori, anche in conferenza stampa dove lo stesso capitano lanciò la promessa: “Un tatuaggio in ricordo della vittoria?” Qualcuno gli urla: “Sulla testa”. Bjørn allora ride e poi esclama: “Forse lo farò, ma in un posto dove solo Grace (la fidanzata, ndr) potrà vederlo”. Dodici settimane dopo la parola è stata mantenuta. Il tatuaggio c’è, con logo del trofeo e punteggio finale ai margini della coppa: “Ve l’avevo detto che l’avrei fatto. Buon Natale!”

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche