Ryder Cup, Stati Uniti avanti 9-3 contro l'Europa

ryder cup
ryder cup usa

Nella seconda giornata di Ryder Cup in Wisconsin allungo del team statunitense, ora in vantaggio 9-3 sull'Europa. Ora i quattro "fourball", domenica previsti i singoli

In Wisconsin gli Stati Uniti allungano ancora e l'Europa adesso è sotto per 9-3 nella 43esima edizione della Ryder Cup. A Kohler i "foursome" oggi come ieri sorridono agli Usa che, ancora una volta, ne vincono tre e perdono uno. L'unico punto del Vecchio Continente lo realizzano, neanche a dirlo, gli spagnoli Jon Rahm (numero 1 al mondo) e Sergio Garcia (che ha firmato il nuovo record di incontri vinti nel torneo, 24) che superano 3/1, dopo una grande rimonta, il duo americano composto da Brooks Koepka e Daniel Berger.

   

Gli Stati Uniti incassano il colpo e rispondono immediatamente con Dustin Johnson (implacabile, terza vittoria in altrettanti match giocati) e Collin Morikawa che prima dominano e poi contengono la reazione di Paul Casey e Tyrrell Hatton, ko (2/1). Il secondo punto di giornata degli Usa lo firmano Justin Thomas e Jordan Spieth, che regolano (2 up), dopo una bella reazione, Viktor Hovland e Bernd Wiesberger. Il tris arriva grazie a Xander Schauffele (anche per lui come Johnson, tre vittorie in altrettanti match giocati) e Patrick Cantlay, con Lee Westwood e Matthew Fitzpatrick al tappeto (2/1). L'Europa lotta ma la grinta contro il talento degli Usa, per il momento non basta. Ora i quattro "fourball", domani i singoli. Ma gli Stati Uniti al Whistling Straits Golf Course viaggiano spediti verso la gloria. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche