01 dicembre 2017

Nuoto, assoluti Riccione: exploit di Sabbioni, Panziera vola nei 200 dorso e batte il record della Pellegrini

print-icon
Pel

Quattro record italiani e uno di società: pomeriggio di gare di altissimo livello agli assoluti invernali a Riccione, validi per la qualificazione agli Europei in vasca corta di Copenaghen, in programma dal 13 al 17 dicembre

Il bottino della prima giornata dei tricolori invernali di Riccione è più che positivo per gli italiani che hanno disputato gare di altissimo livello. Matteo Rivolta ha firmato il record italiano nei 200 farfalla con 1'53″06 e non nei preferiti 100. Sul podio anche il ventunenne Filippo Berlincioni da 1’54”31. 

Federica Pellegrini (già qualificata) è scesa a sorpresa in acqua nei 50 sl, gara insolita per lei, ed è arrivata seconda, per 29 centesimi in 24”55, dietro a Erika Ferraioli. Terza la compagna di allenamenti della Divina, Aglaia Pezzato, in 24”68.

Nei 200 dorso è caduto il crono italiano assoluto di Federica Pellegrini di 2’03”75 che resisteva da quattro anni a Viareggio, ora passato nelle mani di Margherita Panziera, che così si è qualificata per gli Europei in 2’03”15 (1’00”83).

Simone Sabbioni, riccionese che si allena a Verona da pochi mesi nel gruppo Pellegrini, nei 100 dorso ha abbattuto il muro dei 50”, portando il record italiano da 50”57 - realizzato a Netanya nel 2015 - a 49”96 (passaggio a 23”98). Nel ranking stagionale europeo Sabbioni si pone alle spalle del solo 17enne russo Kliment Kolesnikov, autore di 49″84: la sfida per la corona continentale è lanciata. Secondo posto di Lorenzo Mora (FF Rosse) che nuota in 50″81 per il pass europeo e il primato personale (precedente 50″94).

Claudio Fossi ha domato un’incerta prima serie dei 200 rana in 2’07”66 e ha battuto Edo Giorgetti da 2’07”73 e Flavio Bizzarri da 2’08”02, sotto il podio in 2’08”23 Luca Pizzini già qualificato per gli Europei. Simona Quadarella, l’altra medagliata mondiale, vince negli 800 sl in 8’19”34 (aveva 8’17”92 a Genova) e batte Martina De Memme 8’21”15 e Diletta Carli 8’22”15.

Nei 100 stile libero, privi del primatista italiano Marco Orsi (46"04) ma con il campione e primatista italiano in lunga Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto, 47"96), vince a sorpresa e con grande merito Lorenzo Zazzeri (Esercito), che ottiene il visto per l'europeo di Copenaghen. 

Pronti per le gare di domani!!!! #teamboh #livorno

Un post condiviso da Simone Sabbioni (@simosabbia96) in data:

Nella sera dei record non poteva mancare il colpo di Marco Orsi che ha migliorato se stesso nei 100 misti in 52”12, ovvero 3 centesimi meno del suo precedente primato italiano stabilito a Massarosa nel 2015. Il bolognese vira a metà in 23”73 e tocca davanti al compagno di allenamenti Simone Geni 53”00 e Fabio Scozzoli in 53”06, bene anche Lorenzo Glessi quarto in 53”75.

Il quinto record della sessione e sesto della giornata (dopo quello dei ragazzi delle Fiamme Oro al mattino nella 4×50 stile libero) arriva in chiusura di programma con il successo delle ragazze del Circolo Canottieri Aniene nella staffetta 4×50 mista. Silvia Scalia, Marta Verzi, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini stampano il primato nazionale di società con 1'48″79, migliorando il precedente di 1'49″31 ottenuto dal quartetto dell'Esercito il 4 agosto 2011 al Centro Federale di Ostia.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Fabio Junior, l'Uragano che voleva essere Ronaldo

Calciomercato: tutte le trattative LIVE

LeBron fa 30.000, ma Cleveland perde a San Antonio

I Lakers vincono contro Boston, Golden State ok

Arriva la Yamaha: oggi svelata in LIVE streaming

LeBron James: le tappe verso i 30.000 punti

Scelte le riserve: ecco tutti gli All-Star 2018

Benevento, colpo a sorpresa: arriva Sagna

La Juve dopo Han punta Pellegri e cede Lirola

Napoli, apertura del Sassuolo per Politano

La Roma tratta Aleix Vidal col Barça. E Dzeko...

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI