Europei Pallanuoto: il Settebello batte la Grecia all'esordio: 10-6

Nuoto
Foto Andrea Staccioli/deepbluemedia.eu
settebello_pallanuoto

Alla Duna Arena di Budapest la vittoria degli azzurri campioni del Mondo, 10-6 contro la Grecia nel debutto della fase a gironi degli Europei. La prossima sfida del girone D sarà contro la Francia giovedì 16 gennaio alle h 17.30

Buona la prima per il Settebello. Era la prima partita dell’Italia nel girone D degli Europei. Dopo le due prime frazioni, di grande equilibrio, chiuse in parità sul 4-4 (Luongo, Dolce, Bodegas e Figlioli i marcatori azzurri), la nazionale del CT Alessandro Campagna mette la freccia nel terzo tempo con due reti in poco più di due minuti grazie a Francesco Di Fulvio e Pietro Figlioli. La Grecia prova a tornare sotto ma il Settebello, campione del Mondo in carica, sale in cattedra sfoderando una superiorità fisica e tattica con Stefano Luongo nel ruolo di trascinatore (tripletta personale) con la macchia però di una gomitata che gli costa il cartellino rosso e quindi la squalifica per la partita successiva. Nell'ultimo quarto entra nel tabellino dei marcatori anche Echeniche con una doppietta che chiude di fatto la sfida. Arriva anche il decimo gol grazie a Vincenzo Renzuto, finisce 10-6. L'Italia resta imbattuta dai Mondiali vinti lo scorso luglio a Gwangju, un ottimo esordio che conferma le ambizioni del Settebello in questo campionato continentale. La prossima sfida del girone D sarà contro la Francia giovedì 16 gennaio alle h 17.30.

Campagna: “Compatti in difesa e gol di pregiata fattura”

 

Il Ct Alessandro Campagna è soddisfatto, in particolare elogia la reazione della sua squadra dopo i primi due tempi di sofferenza. “ E' stata la partita che mi aspettavo e l'abbiamo gestita bene sul piano psicologico, mantenendo la calma all'inizio quando le cose non andavano troppo bene. La Grecia ha provato a metterci in difficoltà con una buona difesa e noi abbiamo sbagliato qualcosa di troppo con l'uomo in più, giocando poco da squadra. Poi dal terzo tempo siamo cresciuti molto, tornando ad essere compatti in difesa e realizzando anche gol di pregiata fattura, con tiri di qualità e azioni molto belle. Nel quarto tempo abbiamo gestito la partita". Stefano Luongo commenta il successo puntando l’accento sugli ampi margini di crescita del Settebello:  “Siamo partiti un po' contratti, forse perché si trattava della prima partita e dovevamo rompere il ghiaccio, forse anche perchè abbiamo fatto una preparazione molto dura, però col passare dei minuti ci siamo sciolti. Di positivo, oltre al risultato, il fatto di aver giocato bene. Si abbiamo sbagliato tanto sotto porta e possiamo migliorare parecchio ma alla fine abbiamo vinto meritatamente e possiamo dire che abbiamo messo un mattone pesante per il primo posto. Ci interessa si vincere il girone ma anche e soprattutto consolidare il nostro gioco e migliorare dove non siamo stati bravi oggi: l'uomo in più e le finalizzazioni. Non prendiamo sottogamba nessuno e con Francia e Georgia metteremo il massimo impegno".

I più letti