Scherma, coppa del mondo a Budapest: spada d'oro per Mara Navarria

Scherma
navarria_scherma

Si tingono d'azzurro le pedane di Budapest al termine del Grand Prix FIE di spada maschile e femminile. L'inno di Mameli risuona al termine della gara femminile grazie a Mara Navarria che, dopo il successo di Tallinn nella gara d'esordio stagionale ed il secondo posto ottenuto di Doha a dicembre, torna sul gradino più alto del podio imponendosi grazie ad una prestazione eccellente

Per l'atleta friulana in forza al Centro Sportivo dell'Esercito e che da tre anni si è trasferita a Rapallo, si tratta del quinto successo in Coppa del Mondo della sua carriera agonistica. La finale ha visto Mara Navarria superare, al minuto supplementare, col punteggio di 5-4 la cinese Lin Sheng, dopo che in semifinale era stata brava a piazzare la stoccata decisiva del 14-13 contro la francese Marie-Florence Candassamy.

Nel suo percorso di gara verso il podio, Mara Navarria aveva inanellato il successo all'esordio di giornata contro la sudcoreana Lim Joo Mi per 15-9. A seguire aveva vinto i derby azzurri dapprima contro Brenda Briasco per 15-10 e poi contro Alberta Santuccio col punteggio di 11-9. Ai quarti l'azzurra aveva poi sconfitto l'estone Erika Kirpu per 15-8, approdando così in semifinale e cogliendo la certezza del podio. Una stoccata invece ha detto "no" al podio per Giulia Rizzi. E' stata quella messa a segno dalla francese Marie-Florence Candassamy nel match dei quarti che è valso il 15-14 finale, permettendo così alla transalpina di approdare in semifinale e "condannando" l'azzurra a rimanere ai piedi del podio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche