Caricamento in corso...
17 febbraio 2017

Mondiali sci: cade camera aerea, sfiorata tragedia

print-icon

Nessun ferito. Un aereo della pattuglia nazionale svizzera, in volo sulla zona dell'arrivo a St. Moritz, ha causato la rottura di un cavo di una telecamera fly che corre lungo tutta la pista. La camera è caduta nel mezzo del traguardo

Tragedia sfiorata, ma nessun ferito, ai Mondiali di sci. Un aereo della pattuglia nazionale svizzera  in volo sulla  zona del traguardo dei Mondiali di St. Moritz ha provocato la rottura di un cavo di una telecamera fly che corre lungo tutta la pista. La telecamera è caduta nel mezzo del traguardo, al momento vuoto, ma non lontano dal pubblico. Problemi anche alla seggiovia che porta gli atleti alla partenza del  gigante con ritardi nella ricognizione. La partenza della seconda manche è stata spostata di mezz'ora.

Uno degli aerei della pattuglia acrobatica svizzera, secondo le prime ricostruzioni, è passato a bassa quota nella zona della pista dove si stanno svolgendo i Mondiali di sci, e avrebbe toccato il cavo in materia plastica facendolo spezzare. Il cavo pendente avrebbe poi, per sicurezza, fatto bloccare la seggiovia.

"Abbiamo evitato una catastrofe, ma grazie al cielo non è successo nulla": lo ha detto l'italiano Markus Waldner, massimo responsabile Fis delle gare uomini. Il tecnico ha ricostruito l'incidente causato dal velivolo della pattuglia acrobatica svizzera con la caduta della telecamera fly nella zona del traguardo e con il cavo tagliato "finito sui cavi della vicina seggiovia che è stata bloccata".

Gli atleti sono così stati portati in quota alla partenza con motoslitte e conseguente ritardo. L'incidente svizzero, in questo venerdì 17, ha ricordato la caduta per un guasto di un drone nella passata stagione a Madonna di Campiglio quando sfiorò in gara l'austriaco Marcel Hirscher.

Tutti i siti Sky