08 ottobre 2017

Marta Bassino, il futuro dello sci italiano

print-icon

La 21enne di Cuneo è stata la rivelazione azzurra dell'ultima Coppa del Mondo di sci alpino, con tre podi e tante prestazioni convincenti. Gli obiettivi dei prossimi mesi sono chiari: puntare al primo successo e provare a tornare dai Giochi di Pyeongchang con una medaglia al collo

Brignone, Goggia e Bassino: lo sci azzurro ha trovato un trio capace di far tremare il mondo. Un primo assaggio lo abbiamo avuto lo scorso 19 marzo ad Aspen, Colorado, quando le tre italiane hanno monopolizzato il podio nello slalom gigante delle World Cup Finals. Un segnale al circo bianco, l'ennesimo lanciato da un settore femminile azzurro, che da Deborah Compagnoni in avanti è stato capace di rinnovarsi e scovare nuovi talenti. Del trio, Marta Bassino è la più giovane, la bambina del gruppo. Classe 1996 di Cuneo, Marta ha raccolto i frutti di tanto lavoro durante l'ultima Coppa del Mondo, centrando i primi tre podi della carriera. La prima volta non si scorda mai: il 22 ottobre 2016, a Soelden, nello slalom gigante che apre la stagione, l'allora 20enne deve arrendersi solamente a due fenomeni del calibro di Lara Gut e Mikaela Shiffrin. Davvero niente male per una ragazza che aveva debuttato in Coppa del Mondo nel marzo 2014 a Lenzerheide, a 18 anni appena compiuti, chiudendo 19^. Da quel momento, Marta è cresciuta in ogni aspetto, tanto che oggi è tra le punte della Nazionale italiana che si appresta a cominciare una nuova stagione in CdM (al via il 27 ottobre a Soelden) e soprattutto si prepara in vista dei Giochi olimpici di Pyeongchang (9-25 febbraio 2018). 

Marta Bassino, la carriera

Marta sale per la prima volta sugli sci ad appena 2 anni, grazie al padre, maestro e suo allenatore fino all'adolescenza. Atleta dal fisico minuto e longilineo (167 cm per 56 kg), si fa notare subito per la sua sciata scorrevole, caratterizzata da continuità di movimento, larga base d'appoggio e capacità di mantenere una velocità elevata anche in curva. Anche grazie alla sua polivalenza, si specializza nello slalom gigante, ma può dire la sua in tutte le discipline veloci come discesa libera e supergigante. I risultati non tardano ad arrivare: campionessa italiana aspiranti nel 2012, giovani nel 2015 e 2016, oro ai Campionati nazionali del 2014, vittoriosa in Coppa Europa e campionessa iridata juniores a Jasna nel 2014. Passo dopo passo, Bassino si conquista un posto nella Nazionale e debutta in Coppa del Mondo nel marzo 2014. L'atleta dell'Esercito, che vive a Borgo San Dalmazzo, ha finora preso il via a 50 gare di CdM, con tre podi (tutti in slalom gigante, a Soelden, Kronplatz e Aspen) e 13 piazzamenti nella Top 10 (di cui 9 solo nel 2016-17). Una crescita costante, che l'ha già vista prendere parte a due edizioni dei Mondiali, quelle di Vail / Beaver Creek (uscita nella seconda manche dello slalom gigante, dopo l'8^ tempo della prima) e di St. Moritz (11^ posto in slalom gigante, 17^ in combinata). 

Work in progress... 🏋️‍♀️ #asicscenter #asicsitalia

Une publication partagée par Marta Bassino (@martabassino) le

Dory a caccia di una vittoria

Il suo idolo è Ted Ligety, anche se dice di ispirarsi a tutti i colleghi più forti. La compagna di camera ideale è Federica Brignone, anche se ammette di voler imparare i trucchi della velocità da Sofia Goggia. La scuola? Diplomata al Liceo sportivo, non ha tempo per l'università, almeno per ora. Se non avesse sciato, probabilmente, si sarebbe dedicata alla ginnastica artistica, la sua altra grande passione. Nel gruppo azzurro è soprannominata Dory, come il protagonista del film d'animazione 'Nemo': Marta è infatti piuttosto smemorata, sbadata e dormigliona. Quando è in pista, però, si trasforma e per alcuni scia sugli spigoli come un certo Stenmark. Nel frattempo, appena rientrata dagli allenamenti in Sudamerica con la Nazionale, ha fissato il suo obiettivo: vincere una gara in Coppa del Mondo. Una medaglia olimpica, poi, sarebbe solo la naturale conseguenza della costante crescita di una delle stelle più luminose dello sci azzurro. 

Last days in South America.. 💃💃💃 #helvetia #salomonracing

Une publication partagée par Marta Bassino (@martabassino) le

I PIU' VISTI DI OGGI