Mondiali di sci nordico, Federico Pellegrino medaglia d’argento nella sprint di Seefeld

Sci

Ha vinto il norvegese Klaebo e il bronzo va al russo Retivykh. L’azzurro ha gestito bene tutta la gara ed è arrivato per primo sul rettilineo finale dove però il norvegese Klaebo lo ha superato dimostrando di avere maggiore forza e esplosività

Federico Pellegrino, che nello sprint era campione uscente, non è riuscito a confermare l'oro nella volata contro il norvegese Johannes Klaebo, che lo aveva battuto anche all'Olimpiade dello scorso russo. Il fondista azzurro è argento davanti al russo Gleb Retivikh, bronzo. Pellegrino aggiunge così una medaglia importante al suo palmares individuale: fu campione del mondo a Lahti nella stessa gara nel 2017, argento all’Olimpiade in Corea del 2018 (tecnica classica) e ora ancora argento in tecnica libera. 

Pellegrino: "Bellissima sfida con Klaebo"

“Oggi devo cedere lo scettro. Oggi in pista potevo dire la mia e l’ho fatto, ho cercato di correre al meglio e oggi il meglio ha voluto dire argento: un argento mondiale può essere soddisfacente. È stata una bellissima sfida con Klaebo, l’avvicinamento alla gara è stato diverso per i due protagonisti e ce la siamo giocata noi due. Io credevo che ci avrebbero impensierito altri atleti, ci ha provato Ustiugov in semifinale e per fortuna gli sono stato alla larga visto la polemica che ha avuto con Klaebo. Io ho attaccato dove ho potuto, era impensabile sorpassarlo allo sprint. La dedica? Non ci avevo mica pensato perché non è mai facile salire sul podio ai Mondiali, sarò scontato ma la dedico alla mia fidanzata".

I più letti