Sci, Slalom speciale Flachau: vince Vlhova, terza Shiffrin. 13^ Curtoni

Sci

Elisa Calcamuggi

La slovacca Petra Vlhova vince lo slalom speciale di Flachau davanti alla svedese Anna Swenn Larsson e a Mikaela Shiffrin. Migliore italiana Irene Curtoni, tredicesima

La Vlhova vince due slalom consecutivi, Zagabria e Flachau, e la Shiffrin è nuovamente sconfitta. In Croazia era seconda, in Austria è addirittura terza e abbassa lo sguardo al momento della premiazione: l’occhio è lucido e il finto sorriso dell’americana nasconde un momento davvero no. La star della Coppa non perdeva due slalom successivi da tre anni, ma nel 2017 - quando accadde - chiuse seconda a marzo nell’ultima gara di stagione e seconda a Levi, ma a novembre nella prima gara della stagione successiva, ben 8 mesi dopo. Già allora la colpevole fu Petra Vlhova ,ma queste due sconfitte pesano di più perché avvengono a distanza breve distanza una dall’altra – solo 10 giorni -, nella specialità dove la Shiffrin domina da 3 anni e negli ultimi 5 solo altre due volte è arrivata terza, all’indomani poi della spy story che vede il team della slovacca accusato dal team americano di spionaggio. "Not easy" direbbe qualcuno. Ciò che è certo è che la Vlhova sembra serena e scia bene, nonostante qualche sbavatura riesce a difendere la leadership, mentre la Shiffrin appare ingolfata, fatica a spingere e a trovare quel ritmo magico che sembrava facesse parte del suo DNA. Fra le due la tensione c’è perché si dice che gli allenatori addirittura non si rivolgano più la parola, le atlete al traguardo da vere professioniste si sono comunque abbracciate, in un gesto di rispetto reciproco. Sarà il gigante di Sestriere sabato a far comprendere se la Shiffrin è davvero in crisi e se le serve una pausa come quella fatta dopo Courchevel quando arrivò 17esima in gigante. Sicuramente è complicato dover essere sempre la numero 1.

I più letti