Eurobasket, Italia beffata nel finale: niente mondiale per le azzurre

Basket
DDFX18JXUAAJny6

Sconfitta bruciante per le azzurre di coach Capobianco, che perdono tra le polemiche: svanisce l'occasione di andare ai Mondiali. Non bastano i 25 punti e 14 rimbalzi di Cecilia Zandalasini, autrice di una partita straordinaria e di una reazione da campionessa anche della sportività al termine del match

CLICCA QUI PER IL TABELLINO DI ITALIA-LETTONIA

Fa male, malissimo. L’Italia gioca una partita di grandissimo carattere, lotta con le unghie e con i denti contro un avversario di grande valore e si trova in vantaggio di un punto a 15 secondi dalla fine dopo un canestro irreale di Cecilia Zandalasini. La partita si decide sul possesso successivo: con un fallo da poter spendere prima di entrare in bonus, Zandalasini commette un fallo del tutto normale cercando il pallone da dietro su Steinberga, ma la terna arbitrale fischia un fallo anti-sportivo e regala due liberi e possesso alle lettoni, che dalla lunetta firmano il sorpasso. I successivi due errori dalla linea del tiro libero regalano un ultimo tiro alle azzurre, ma la tripla di capitan Raffaella Masciadri si infrange sul ferro, così come i sogni di Mondiale delle azzurre. Rimane un tremendo rammarico, perché le ragazze di Capobianco avevano fatto l’impossibile per strappare il biglietto verso la Spagna: dopo aver toccato anche il +11 nel secondo quarto, avevano subito la rimonta delle lettoni ma aggrappandosi al cuore e alla difesa erano riuscite a rimanere a contatto, combattendo punto a punto. Laddove non è arrivato lo sforzo di squadra (solo il 36% al tiro con 16 palle perse e 13 rimbalzi offensivi concessi), a tutto il resto ha pensato la grande classe di Zandalasini, autrice di 25 punti (9/18 dal campo), 14 rimbalzi e 2 stoppate in 37 minuti, nonché del canestro del sorpasso contro tutta la difesa della Lettonia. A darle una mano il cuore di Giorgia Sottana (13 punti nonostante una serata da 3/13 al tiro) e le tre triple di Masciadri, oltre alla gigantesca difesa di Ress (7 rimbalzi, 2 recuperi e 1 stoppata ad accompagnare 5 punti e 3 assist) e Crippa (4 recuperi). Dall’altra parte sono quattro le lettoni a chiudere in doppia cifra, guidate dai 15 punti di Vitola e Putnina (autrice di un canestro viziato da infrazione di passi nell’ultimo minuto), insieme ai 13 di Steinberga e gli 11 di Basko. Abbastanza per strappare il pass verso i Mondiali, mentre all’Italia rimane solo tanta amarezza da smaltire nell’ultima ininfluente partita per decidere il settimo e l’ottavo posto contro la perdente tra Turchia e Slovacchia.

Primo quarto

Parte subito con un 5-0 la Lettonia, ma l’Italia risponde con un 4-0 immediato che ristabilisce le distanze mentre la difesa inizia a prendere le misure delle avversarie (super stoppata di Zandalasini in recupero). Il gioco da tre punti e un palleggio-arresto-tiro della nostra miglior giocatrice – dopo tre errori consecutivi contro i raddoppi continui – ci porta in vantaggio sull'11-8. La tripla di Sottana dall’angolo costruita dalla squadra porta le azzurre sul +4, ma la Lettonia risponde immediatamente da tre (8 dei 10 tiri tentati dalle avversarie sono stati da tre punti) e poi si riporta a -1 dopo un sottomano. Un primo quarto combattutissimo si conclude sul 18 pari: brutte le percentuali da una parte e dall’altra, con 5/13 per le azzurre (ottime dalla lunetta con 7/7) e 7/20 per le avversarie (4/10 dall’arco).

Secondo quarto

Immediato 5-0 di parziale di Crippa in sottomano e Sottana da tre in transizione per aprire il quarto, costringendo le avversarie al timeout. Il parziale si allunga a 9-0 dopo due sottomani di Ress costruiti da Sottana e Penna, mentre la difesa della nostra panchina continua a tenere le avversarie sotto controllo e forza di nuovo il minuto di pausa chiamato dalla panchina avversaria. La rottura offensiva delle nostre avversarie si prolunga per quattro minuti e l’energia di Elisa Penna fa la differenza (5 rimbalzi e +11 di plus-minus), mentre il vantaggio tocca per la prima volta la doppia cifra (29-18). Tre palle perse in fila delle azzurre contro la zona però regalano un po’ di respiro alle lettoni, che con il primo canestro dal campo del secondo quarto si riportano a -7. Zandalasini da tre in transizione sblocca l’attacco salendo a quota 8 nella sua partita, ma la Lettonia torna a segnare dall’arco e si porta sul -2 a tre minuti dalla fine. Raffaella Masciadri batte un colpo dalla lunga distanza dopo l’1/10 di questi Europei, mentre un sottomano di Crippa e due canestri veloci di Zandalasini rimettono 8 punti di distanza con le avversarie. Il ritmo della partita si impenna improvvisamente e gli attacchi prendono il sopravvento nel finale del quarto: il primo tempo si chiude sul 42-37 per le azzurre, che rispondono colpo su colpo pur perdendo disciplina in difesa (già 9 i falli commessi). Zandalasini miglior realizzatrice delle nostre con 13 punti e 4 rimbalzi, seguita da Sottana con 10 e 6 assist con il tiro dall’arco che funziona (5/8 di squadra). Dall’altra parte 8 punti per Basko-Melnbarde e 7 a testa per Putnina, Vitola e Steinberga, accesasi nel finale dopo un primo tempo da 1/5 dal campo.

Terzo quarto

L’Italia ricomincia con grande energia ma senza andare a segno per due minuti, subendo invece il 2+1 di Basko-Melnbarde in post basso contro Dotto e poi il pareggio a quota 42. Laksa va a segno da tre e firma il sorpasso delle nostre avversarie, mentre l’attacco delle azzurre continua a faticare nonostante l’entrata di Masciadri da 4 tattico. Steinberga segna il +3 con un gran canestro in svitamento, ma Zandalasini sale a quota 17 e ci riporta a -1 mentre Ress va a stoppare con autorità sotto canestro. Capitan Masciadri ci spinge sul 49-47 con la seconda tripla di serata, ma la difesa delle azzurre salta di nuovo e la Lettonia trova immediatamente il pareggio e poi il contro-sorpasso a metà quarto. Crippa recupera il pallone e subisce anche il fallo anti-sportivo, segnando uno dei due tiri liberi a disposizione, poi Zandalasini costruisce un’ottima tripla per Masciadri che ci riporta sul 53-51, ma a rimbalzo concediamo due extra-possessi e subiamo di nuovo il pareggio. Il terzo quarto si conclude sul 53 pari.

Quarto quarto

Krastina va a segno dall'arco riportando avanti la Lettonia, ma Alessandra Formica nel traffico si inventa un canestro allo scadere dei 24 secondi per tenerci a -1. La Lettonia trova due canestri che ci fanno male, portandosi sul +5 e costringendo coach Capobianco al timeout. Zandalasini rea,izza quattro punti in fila strepitosi e di peso ci porta a -1, prima in contropiede solitario e poi con uno step-back di altissimo livello. Putnina poi va a segno con un gran canestro in area per il +3, mentre l’attacco azzurro perde due palloni sanguinosi. Ress e Sottana si guadagnano quattro liberi da cui escono due punti per il -1, ma Steinberga firma di nuovo il +3. Zandalasini continua a fare il vuoto a rimbalzo (14 nella sua partita) e dalla lunetta regala il vantaggio a un minuto dalla fine. Il successivo tiro in isolamento di Zandalasini balla sul ferro e esce, mentre dall'altra parte Putnina va a segno da sotto ma con una infrazione di passi per liberarsi sotto canestro. Zandalasini ancora in isolamento batte da sola tutta la difesa della Lettonia e ci riporta in vantaggio a 15 secondi dalla fine. Con un fallo a disposizione prima del bonus, sempre Zandalasini commette un fallo cercando il pallone ma la terna arbitrale fischia un anti-sportivo inesistente, regalando due liberi (a segno) a Steinberga e il possesso alle avversarie. La Lettonia sbaglia i successivi due liberi, ma la preghiera da 8 metri di Masciadri trova solo il ferro: l'Italia perde 68-67 tra le polemiche e tanto rammarico. Da sottolineare nel post partita la reazione composta della Zandalasini che va oltre qualsiasi tipo di polemica o recriminazione, promettendo a tutti che questo fantastico gruppo tornerà a farci sognare.

Il programma completo

Questa l'intera programmazione del mini-torneo per il 5° posto e delle semifinali dell’Europeo di Basket Femminile, in diretta esclusiva e in Alta Definizione su Sky Sport HD:

ore 12.15: pre partita Italia-Lettonia su Sky Sport 3 HD

ore 12.30 ITALIA-LETTONIA: su Sky Sport 3 HD e in replica alle 16:00 su Sky Sport Mix HD
(telecronaca Geri De Rosa, commento Silvia Gottardi)

ore 17:50 SPAGNA-BELGIO: su Sky Sport 2 HD
(telecronaca Geri De Rosa, commento Silvia Gottardi)

ore 20.20 FRANCIA-GRECIA: su Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mix HD
(telecronaca Andrea Solaini, commento Isabelle Yacoubou)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche