Basket, Gara-4 quarti playoff: Cremona va in semifinale. Trento e Venezia a Gara-5

Basket

La Vanoli sfrutta il match point e chiude la serie contro Trieste 3-1 vincendo 81-78 grazie a un Crawford da 33 punti. Tutto rimandato a Gara 5 nell'altro quarto di finale: Trento chiude una gara molto tattica sul 61-51 che vale a parità contro Venezia che giocherà l'ultima sfida in casa

TUTTI I RISULTATI DEI PLAYOFF

Gara 4 nella parte destra del tabellone vuol dire match point per Cremona e Venezia entrambe sul 2-1 nella serie contro rispettivamente Trieste e Trento che però vogliono far fruttare il vantaggio del campo. Trieste, che si presenta senza Dragic, parte col piede giusto: Knox e un ritrovato Wright danno il primo vantaggio ai padroni di casa ma Cremona si affida al solito Crawford che trova l’aggancio. Ma Trieste continua a macinare gioco: Mosley alla fine del primo quarto, chiuso sul 29-21, Frenandez e Cavaliero all'inizio del secondo danno a Trieste il massimo vantaggio ma Crawford, aiutato da Diener, riesce a portare i suoi negli spogliatoi sotto solo di 5 punti, 48-43. L’aggancio arriva ad inizio ripresa: Sauders e Mathiang mettono i canestri del 54 pari fino a quando alla partita non si iscrivono anche Peric e Strautins che rimettono Trieste a +11 ad inizio quarto periodo. Ma non è ancora finita: la Vanoli risponde con un parziale di 14-0 e Crawford firma il sorpasso di Cremona con due triple pesantissime. Trieste però non molla: prima Peric e poi un Wright commovente riportano i padroni di casa a +1 con 37 secondi da giocare. Un Crawford da 33 punti segna l'ennesima tripla del +1 Cremona che difende il vantaggio e chiude sul 78-81 che significa 3-1 nella serie e prime semifinali della sua storia.

Anche nell'altra sfida è la squadra di casa a cominciare bene: Marble segna i primi 11 punti di Trento contro ai 7 di tutta Venezia che cerca il rientro con Watt ma non basta: 19-14 alla fine del primo quarto e anche nel secondo i trentini controllano il ritmo rintuzzando il rientro di Venezia con Daye coi canestri di Hogue che porta le due squadre in spogliatoio sul 33-25. Si segna poco anche nella ripresa e il primo goal è quello di Bramos dopo 4 minuti seguito da quello di Haynes che vale il -2 della Reyer ma Trento ha in Craft l’uomo dell’allungo che manda le due squadre all’ultimo riposo sul 45-36. Nell’ultimo periodo Trento gestisce il vantaggio, anzi lo incrementa chiudendo sul 61-51 che vale la parità della serie con gara decisiva 5 che la Reyer giocherà in casa.

I più letti