09 aprile 2017

Barça, che mazzata: le reazioni dei media spagnoli

print-icon
prima_pagina_mundo_deportivo

La prima pagina del Mundo Deportivo all'indomani della sconfitta del Barcellona a Malaga

Da Mundo Deportivo a Diario Sport fino a Marca, in Spagna la stampa sottolinea il "fracaso" degli uomini di Luis Enrique - accusato di aver sbagliato la formazione titolare. Il 2-0 di Malaga non solo riapre la Liga ma regala indicazioni importanti ad Allegri in vista del match di martedì

Nella trasferta di Malaga contro la squadra di Michel e a soli tre giorni dall’importantissima sfida dei quarti di finale di Champions League contro la Juventus si è visto il peggior Barcellona di tutta la stagione. La formazione di Luis Enrique, senza Pique e Rakitic squalificati - e con Iniesta e Sergi Roberto lasciati inizialmente in panchina - ha perso 2-0 senza riuscire così ad avvicinare la testa della classifica della Liga. Sono dunque arrivare indicazioni importanti per i bianconeri di Allegri, pronti a riceverli martedì allo Stadium. Intanto in Spagna il ko fa rumore, specialmente per il tipo di gioco mostrato, per le difficoltà del reparto offensivo e per un'espulsione di Neymar che potrebbe costargli il Clasico in programma tra due settimane.

prima_sport

"Barça indolente"  

Una partita "imperdonable" secondo il quotidiano catalano Diario Sport, che apre così in prima pagina tornando proprio sull'episodio del rosso a Neymar. "Un Barcellona indolente non approfitta del regalo del Real Madrid e perde un'occasione d’oro" si legge, mentre all'interno trova spazio anche la doppietta di Gonzalo Higuain contro il Chievo che "minaccia" così la squadra blaugrana. "Il Barcellona cade alla Rosaleda - dove poteva diventare capolista - al termine di una brutta partita", titola invece Mundo Deportivo, giornale di casa Barça che parla di "mazzata". "Consapevole del pareggio del Madrid, la squadra di Luis Enrique perde a Malaga e vede così complicarsi la possibilità di ripetere la vittoria nella Liga della scorsa stagione. L’allenatore dispone la squadra con il 4-3-3 visto a inizio stagione e i rivali lo puniscono in contropiede in una gara in cui l'arbitraggio è stato pessimo".

prima_mundo

"Giornata storta"

L'editoriale del direttore Santi Nolla sottolinea poi che la sconfitta è dovuta alla scelta dell'allenatore di non far giocare i migliori, alla capacità del Malaga di bloccare i costruttori di gioco del Barcellona e agli errori arbitrali: "È però certo che la squadra ci ha provato fino alla fine, tra tre giorni ci sarà la Champions e il Barça ci arriva dopo una giornata storta. Le ottime sensazioni della partita contro il Siviglia hanno lasciato spazio all’incertezza", si legge ancora nelle pagine interne. Anche sulla quotidiano di Madrid Marca la sconfitta dei blaugrana trova il suo spazio: "Una caduta così si basa su molti fattori - si legge - alcuni difficili da capire, come alcune scelte del tecnico spagnolo: Mathieu è un pericolo costante, il centrocampo con Denis Suarez e Andre Gomes non carbura e non riesce a far girare il pallone con rapidità. Per questo motivo è mancata l’intensità che ha portato il Barcellona a regalare troppi minuti all’avversario, costruendo poche occasioni di gol soprattutto nel primo tempo".

prima_marca

Brutto primo tempo, ripresa nervosa

Anche i quotidiani generalisti sono critici nei confronti della squadra vista ieri sera, nel mirino c'è soprattutto il primo tempo giocato dai culé e la reazione frustrata di Neymar e suoi compagni nella ripresa. Su tutti, El Periódico sottolinea il fatto che la Liga sia così ancora aperta dopo il "fracaso" di Malaga. Allegri i suoi ragazzi avranno modo di rivedere la partita e di analizzare le situazioni, di confrontarle con le gare offerte in precedenza dalla squadra di Luis Enrique per arrivare così pronti alla sfida di martedì sera.

Ancora Marciniak

Per la sfida in programma martedì allo Stadium, l'UEFA ha deciso di affidarsi all'arbitraggio di Szymon Marciniak, già direttore di gara nel match di Parigi tra i catalani e il PSG. Una scelta che in Spagna non è stata particolarmente gradita; Sport parla di decisione sorprendente da parte del massimo organismo europeo dopo lo 0-4 che aveva visto i ragazzi di Luis Enrique uscire dal campo tra le polemiche - prima della storica rimonta in casa. Il polacco dunque è lo stesso arbitro che ha fischiato l'andata degli ottavi al Parco dei Principi ma Mundo Deportivo sottolinea che in quell'occasione il fischietto non abbia influito nella debacle blaugrana. "Casualità? L'arbitro del 4-0 a Parigi arbitrerà Juventus-Barça", scrive Sport, che insinua che la decisione dell'UEFA sia figlia delle grandi proteste successive al 6-1 del catalanti nella serata della Remuntada del Camp Nou. A 48 ore dal fischio d'inizio Juve-Barcellona è già cominciata.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky