23 settembre 2017

Premier, vietato sbagliare per Tottenham e Chelsea

print-icon
tot

Mourinho e Guardiola rischiano di scappare. E allora gli Spurs non possono perdere altri punti contro il West Ham, nell'anticipo di sabato alle 13.30. Stesso discorso per Conte, che vuole tornare alla vittoria contro lo Stoke. Alle 18.30 "replay", dopo la gara di coppa, di Leicester-Liverpool

Gira e rigira, si torna sempre lì: al duello per eccellenza, a Mourinho contro Guardiola. Insieme in testa alla classifica c’è Manchester nelle sue due sfumature: dicembre, mese del derby, è lontanissimo, e chissà se ci arriveremo ancora con queste gerarchie. Quelle due rischiano di scappare (13 punti, segue il Chelsea a 10) e per chi insegue è ora di cominciare a trovare un po’ di continuità.

WEST HAM-TOTTENHAM (sabato ore 13.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Ci proverà per primo il Tottenham, attardato a 8 punti, che finora in stagione ha conosciuto solo una volta la sconfitta (contro il Chelsea), ma che ha accumulato troppi pareggi rosicchia-punti: ben due nelle ultime 3 di campionato, entrambi in casa ed entrambi contro squadre non irresistibili (Burnley e Swansea). Adesso Pochettino non può più permettersi frenate e deve puntare al bottino pieno nelle prossime gare (West Ham, Huddersfield e Bournemouth, con in mezzo l’impegno di Champions con l’Apoel), visto che ottobre si preannuncia mese ricco di insidie: nella seconda metà, nel giro di 15 giorni, andata e ritorno di Champions contro il Real Madrid, Liverpool e United in Premier, più il turno di League Cup.

Meglio iniziare a mettere punti “facili” in cascina, per arrivare con il morale giusto alle sfide top. Bisognerà vedere però cosa ne pensa il West Ham, prima di queste ipotetiche “vittime”: la squadra del Chicharito Hernandez (2 gol in 5 giornate) sta bene, ma soprattutto non incassa gol da 3 gare di fila tra campionato e coppa. Agli Spurs servirà il vero Kane ("il miglior attaccante del mondo", per Pochettino), quello che finora si è visto solo contro Everton (doppietta nel 3-0) e Dortmund in Champions.

STOKE CITY-CHELSEA (sabato ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD)

Alle 16 tocca a un’altra inseguitrice: il Chelsea di Conte, affamatissimo nelle coppe (6-0 al Qarabag in Champions, 5-1 al Nottingham Forest in League Cup), è rimasto a secco nell’ultimo turno di Premier contro l’Arsenal (0-0), dopo 13 partite di fila segnando sempre almeno un gol. Adesso c’è lo Stoke, che dopo l’acuto di metà agosto (1-0 contro l’Arsenal) ha smesso di vincere (due pareggi e una sconfitta). Aggiungiamoci il fresco 2-0 incassato a Bristol in coppa e il ritratto di una squadra in crisi è completo.

In contemporanea giocheranno anche le due di Manchester: United contro il Southampton, City in casa contro il Crystal Palace di Hodgson che cerca ancora il primo punto in classifica e il primo gol fatto. Lo farà contro una squadra, quella di Guardiola, che ha l’abitudine di far toccare poco il pallone agli avversari e che in League Cup ha messo in mostra una ragnatela del genere: 52 passaggi, 11 giocatori coinvolti, un gol, quello di Sanè.

Sempre alle 16 anche Burnley-Huddersfield, Everton-Bournemouth, Swansea-Watford.

LEICESTER-LIVERPOOL (sabato ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Il sabato di Premier si chiude con la gara delle 18.30, replay a 4 giorni di distanza della sfida andata in scena in League Cup e che ha visto prevalere le Foxes (2-0). La squadra di Shakespeare non vede l’ora di lasciarsi alle spalle un periodo di fatiche in cui ha già affrontato United e Chelsea (con due sconfitte), oltre al doppio Liverpool, per concentrarsi su Bournemouth, West Brom, Swansea…

Anche i Reds, però, devono chiudere al più presto una parentesi, quella negativa aperta a settembre e che nel mese in corso non ha portato vittorie nelle 4 partite giocate in tutte le competizioni, con il fondo toccato nel 5-0 incassato dal City. Appena 3 i gol segnati in questo periodo (2 al Siviglia in Champions, uno al Burnley): troppo poco per una squadra che ci aveva abituato allo spettacolo.

BRIGHTON-NEWCASTLE (domenica ore 17, diretta su Sky Sport 3 HD)

Domenica tocca al sorprendente Newcastle quarto in classifica e capace di riprendersi dopo i due ko con cui aveva iniziato la stagione con 3 vittorie in fila e un solo gol subito. Sembrano così lontani i tempi in cui i bookmakers davano quasi per scontato l’esonero di Benitez… Zoppica ancora, invece, l’altra neopromossa, appena sconfitta due volte nel giro di 4 giorni dal Bournemouth (prima in Premier poi in League Cup), proprio quando sembrava aver trovato un equilibrio.

ARSENAL-WEST BROM (lunedì ore 21, diretta su Sky Sport 3 HD)

Chiude la giornata in Monday night un Arsenal ancora difficile da inquadrare, che però sembra aver messo la testa  a posto nel mese di settembre: una vittoria e un pari (0-0 col Chelsea) in campionato, bene nelle coppe. Con quella traversa di Giroud che ancora grida vendetta…

I PIU' VISTI DI OGGI