Balotelli, multa e -5 sulla patente: "Ma non andavo a 200 km/h"

Calcio

Balotelli fermato dalla stradale sulla sua Ferrari: multa e decurtazione di 5 punti sulla patente. Ma l'attaccante smentice: "Non andavo a 200 km/h, è stato un normale controllo. Purtroppo in Italia non cambierà mai niente, si sta molto meglio in Francia..."

Mario Balotelli è stato fermato dalla polizia statale nel pomeriggio di sabato, mentre era in viaggio con la sua Ferrari. L'attaccante del Nizza è stato visto dalla Polstrada di Brescia nel vicentino ed inseguito fino a poco prima di Padova. Dalla Ferrari è sceso proprio Mario Balotelli, che stava camminando insieme ad un amico che invece era su una Lamborghini. L'attaccante, nonostante si sia detto dispiaciuto di aver dato un cattivo esempio, è stato punito con una multa e la decurtazione di 5 punti sulla patente.

"L'Italia non cambia mai..."

E addirittura si parlava di una velocità di 200 km/h toccata da Mario Balotelli con la sua Ferrari. Lo stesso attaccante ha voluto però smentire tutto, commentando così l'accaduto attraverso un'Instagram Story: "Siccome 200 km/h in autostrada è penale, volevo precisare che non è assolutamente vero. Questa cosa è stata segnalata da persone che evidentemente erano gelose. Ma non so di che cose, forse della macchina. Il controllo è stato normale, sono andato via tranquillamente. I giornali italiano fanno sempre schifo perchè non valutano mai se un'informazione è vera o falsa. Peccato, l'Italia non cambia mai: si sta molto meglio qui in Francia".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche