Zenit, il risultato in campionato dell'avversaria della Lazio in Champions League

russia

Alla ripresa dei campionati dopo la sosta per le nazionali, lo Zenit non va oltre il 2-2 nella sfida contro l'Akhmat, perdendo così la possibilità di prendersi il primo posto. Per i russi un pareggio a 3 giorni dalla sfida di Champions contro la Lazio

CROTONE-LAZIO 0-2: HIGHLIGHTS

Martedì 24 novembre, Lazio e Zenit San Pietroburgo si sfideranno in una partita fondamentale per il girone F della Champions League. Prima, però, il ritorno in campionato dopo la sosta per le nazionali. Con la Lazio impegnata a Crotone e con lo Zenit, con mezz'ora d'anticipo, a lottare sul campo dell'Akhmat. Una sfida difficile per i russi, chiamati a vincere per prendersi il primo posto quantomeno per una notte in attesa della gara del CSKA Mosca. E invece la squadra di Sergej Semak fatica e non va oltre il pareggio, lasciando per strada 2 punti fondamentali. La nota positiva è il rientro di Malcom: l'ex Barcellona è tornato in campo dopo più di un mese di stop a causa di uno stiramento al legamento collaterale. Finisce 2-2 la gara contro l'Akhmat, che quindi frena la corsa dello Zenit dopo due vittorie consecutive ottenute in campionato. I russi, invece, stanno faticando in Champions League. Dopo le due sconfitte contro Club Brugge e Borussia Dortmund, lo Zenit ha ottenuto il primo punto proprio contro la Lazio a San Pietroburgo: 1-1 con reti di Yerokhin e Caicedo. In quell'occasione la squadra di Inzaghi era molto rimaneggiata, senza elementi importanti come Lazzari, Lucas Leiva e Immobile. All'Olimpico sarà tutta un'altra storia, in palio ci sono 3 punti fondamentali: la Lazio vuole difendere il suo secondo posto dall'attacco delle inseguitrici, lo Zenit invece si giocherà le ultime chance di qualificazione.  

La partita tra Akhmat e Zenit

vedi anche

Immobile torna e segna, la Lazio batte il Crotone

Doppio botta e risposta, per un 2-2 spettacolare e con tante emozioni. Lo Zenit va due volte in vantaggio, ma ha il demerito di non riuscire a gestire una partita difficile. È Daler Zuzyaev a sbloccarla dopo 16 minuti, con Berisha che 10 minuti dopo trova il pareggio per l'Akhmat. Stesso copione nella ripresa. Dejan Lovren sigla l'1-2 al 48', ma lo stesso Berisha pareggio su rigore al 53'. Nel finale l'espulsione di Rakitskiy rende ancor più difficile la partita dello Zenit, che si deve accontentare del 2-2.  

Il tabellino

AKHMAT-ZENIT 2-2

16' Kuzyaev (Z), 26' e 53' su rig. Berisha (A), 48' Lovren (Z)


AKHMAT (4-2-3-1): Gudiev; Nenakhov, Angel, Nizic, Kharin; Timofeev, Shvets (68' Silva Lima); Polyarus, Iljin (78' Altsultanov), Berisha (78' Sadulaev); Melkadze. All. Talalaev

ZENIT (4-4-2): Kerzhakov; Karavaev (46' Chistyakov), Lovren, Rakitskiy, Zhirkov (67' Mostovoy); Kuzyaev, Barrios, Santos, Sutormin (78' Malcom); Yerokhin, Dzyuba. All. Semak

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche