Calcio femminile, Italia-Israele 12-0: azzurre qualificate all'Europeo 2022

nazionale

Gaia Brunelli

La Nazionale di Milena Bertolini si qualifica per l'Europeo in programma dal 6 al 31 luglio 2022 in Inghilterra. L'Italia doveva battere Israele con almeno due reti per evitare di dover giocare i playoff: le azzurre vincono addirittura 12-0, con doppiette di Giacinti e Bonansea

ITALIA-ISRAELE 12-0

3', 13' Giacinti, 5', 81' Bonansea, 19' aut. David, 30' Girelli, 44' Salvai, 45'+2 rig. Rosucci, 55' rig. Sabatino, 67' Caruso, 70' Sabatino, 91' Giugliano

 

Ci siamo e ci saremo. In Inghilterra la prossima estate le nostre azzurre giocheranno l’Europeo. La Nazionale italiana femminile di calcio batte nettamente Israele e approda all’Europeo come seconda del gruppo B. Nell'estate 2022 in Inghilterra le nostre ragazze del calcio sono pronte a farci rivivere tutte le emozioni del Mondiale in Francia del 2019.

Italia, sette gol nel primo tempo

Alla vigilia della sfida contro Israele, grazie alla vittoria della Finlandia sul Portogallo nel gruppo E, le azzurre al Franchi di Firenze si sono presentate sapendo di dover vincere la gara contro Israele realizzando almeno due reti per evitare di dover giocare i sempre insidiosissimi playoff. L’approccio è stato da grande squadra, con la ct Milena Bertolini che ha sopperito al forfait di Alia Guagni schierando esterno basso di destra Valentina Bergamaschi, autrice di una partita di qualità e di sostanza. E proprio la giocatrice del Milan è subito decisiva, quando al terzo minuto propone un ottimo strappo in profondità servendo una gran palla a Valentina Giacinti, che galleggia sulla linea del fuorigioco e sola davanti a Rubin non sbaglia il vantaggio azzurro. Dopo soli due minuti ancora Bergamaschi mette al centro una gran palla, Giacinti di testa fa da sponda per Bonansea che dopo un contrasto riesce a insaccare per il raddoppio. Partita in discesa e consapevolezza in crescita per le nostre ragazze, che trovano il terzo gol al 13esimo ancora con Valentina Giacinti, servita in area da Valentina Cernoia che con il suo sinistro dipinge calcio. Passano solo sei minuti e l’Italia segna anche la quarta rete con un clamoroso autogol di Shani David, che con un retropassaggio sbagliato inganna il proprio portiere. Diventano 5 i gol alla mezza’ora con il nono timbro di Cristiana Girelli in queste qualificazioni europee: cross da calcio d’angolo di Cernoia e stacco imperioso della miglior marcatrice della Serie A. Al 44esimo è primo set per le azzurre: sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpo di testa vincente di Cecilia Salvai con la complicità ancora di Shani David. Due minuti dopo Manuela Giugliano viene stesa in area di rigore e dal dischetto Martina Rosucci non fallisce il gol del 7-0.

L'Italia esulta dopo la vittoria contro Israele e la qualificazione a Euro 2022

Nella ripresa doppietta anche per la Bonansea

Nel secondo tempo non cambia la trama della partita con Daniela Sabatino che, entrata al posto di Cristiana Girelli, si conquista un calcio di rigore e lo realizza al 55esimo per l’ottavo gol azzurro. Al 67esimo altro calcio d’angolo e questa volta il colpo di testa vincente è di Arianna Caruso, subentrata da pochissimi istanti al posto di Sara Gama. Ed è 9-0. Tre minuti dopo bella azione di Bonansea, che va via alla difesa di Israele e mette al centro un pallone che Daniela Sabatino piazza alle spalle di un’incolpevole e inconsolabile Fortun Rubin. Azzurre in doppia cifra, che restano in inferiorità numerica per un infortunio muscolare occorso a Valentina Giacinti, senza più cambi Bertolini non può intervenire, ma l’Italia non si ferma: 11-0 al minuto 81 con doppietta anche per Barbara Bonansea. Nel finale c’è gloria anche per Manuela Giugliano, che da fuori sigla il definitivo 12-0. Finisce così mentre inizia la festa delle ragazze azzurre che si qualificano tra le tre migliori seconde e possono davvero iniziare a pensare in grande. Così come ha fatto Gabriele Gravina, fresco di rielezione come presidente della Federcalcio, che qualche giorno fa a Sky Sport aveva detto che "l’auspicio è quello che l’Italia possa candidarsi a ospitare il Mondiale del 2027". Sarebbe un progetto grandioso e ce lo auguriamo tutti, anche se ora è tempo di godersi un’altra importante qualificazione (anche quella al Mondiale di Francia era arrivata a Firenze) maturata sul terreno del Franchi, che ci porterà su quello di altri stadi gloriosi come quelli inglesi a giocarci un Europeo da protagoniste.

La classifica del Gruppo B

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.