Wolfsburg, Hinds perde il passaporto e non torna in Germania: il club non ci crede e lo caccia

Bundesliga
hinds

Curiosa vicenda in Germania, dove il Wolfsburg ha rescisso il contratto dell’attaccante inglese classe ’98 per "assenza non autorizzata da diverse settimane”. Ma lui dice di aver smarrito i documenti

SISTO NON LEGGE LE MAIL, E RESTA SOLO IN AREOPORTO

Di mestiere seconda punta, passato dalle prestigiose giovanili dell’Arsenal ma ora alla ricerca di una nuova squadra. Come mai? La vicenda è surreale, e ne hanno parlato anche in Inghilterra sulle pagine del Daily Mail: Kaylen Hinds, inglese classe 1998, manca da diversi giorni agli allenamenti col suo (ex) Wolfsburg, che solo la scorsa estate l’aveva prelevato proprio dai Gunners. Pugno duro immediato della società e risoluzione del contratto. Il gesto giustificato “dall’assenza non autorizzata da diverse settimane del giocatore” - come scritto in un comunicato pubblicato su Twitter. Poi, anche le parole dell’Ad Jörg Schmadtke a completarne il quadro: “Nonostante le ripetute richieste, il giocatore non ha adempiuto ai suoi obblighi contrattuali. E noi non tolleriamo un simile comportamento”. Dunque il punto alla sua avventura tedesca. Ma il giovane Hinds sostiene di aver avuto un valido motivo a causarne l’assenza.

Alibi

Sempre stando a quanto riportato sulle pagine del Mail, Kaylen Hinds ha dichiarato di aver smarrito il proprio passaporto durante l’ultima gita in patria dove è andato a trovare i genitori. E dunque impossibilitato a tornare in Germania per lavoro. Verità? Difficile che nell’era degli smartphone e della messaggistica istantanea non sia stato possibile comunicare e risolvere eventuali problemi di natura burocratica. Fatto sta che Hinds, dirottato lo scorso anno in prestito al Greuther Fürth, società della “B" tedesca, si trova ora senza un lavoro. Ah, e forse ancora senza passaporto.

I più letti