Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 marzo 2012

Messi-show: 7-1 del Barcellona. Ai quarti anche l'Apoel

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Trionfo blaugrana al Camp Nou contro il Bayer Leverkusen. Pokerissimo da sogno per l'argentino: mai nessuno era riuscito a segnare cinque gol in un match di Champions League. Storica qualificazione per i ciprioti: il Lione va ko ai rigori. GUARDA IL VIDEO

VIDEO: tutti i gol da Sky Sport - i video effetto stadio

FOTO: Tutta la Champions League in un Album - Arsenal-Milan, il 3-0 non basta ai Gunners - Scontri tra tifosi e polizia prima di Milan-Arsenal - Emozioni da ottavi di Champions League - Messi e Apoel, che notte!

Guarda la cronaca


Le pagelle

BARCELLONA-BAYER LEVERKUSEN 7-1
26', 43' pt, 5', 12' e 40' st Messi, 10' e 17' st Tello, 45' st Bellarabi

La qualificazione era considerata soltanto una formalità, in virtù del 3-1 dell'andata ottenuto sul campo del Bayer Leverkusen, ma per il Barcellona probabilmente non bastava e al Camp Nou ha infilato i tedeschi con un pesantissimo 7-1. Un'autentico show blaugrana, con protagonista della serata il solito Lionel Messi, autore di un pokerissimo da sogno: mai nessuno in Champions League era riuscito a segnare cinque gol in una sola partita.

La "Pulce" si conferma il numero 1 in assoluto, scherza con la difesa tedesca regalando almeno due capolavori. Nel primo tempo in gol al 25' e al 43', nella ripresa l'argentino fa il tris al 5', poi Guardiola mette in campo Tello e il giovane attaccante spagnolo, classe 1991, ci mette due minuti a trovare il gol del 4-0. Messi non è sazio e, al 13, sigla il 5-0 con un'altra magia. Il 6-0 è ancora di Tello che festeggia la doppietta personale e infierisce sul Bayer Leverkusen. Ma non è tutto perché al 40' arriva anche il 7-0, lo firma Messi che con 5 gol in 90 minuti entra nella storia della Champions League. C'è spazio anche per la splendida rete di Bellarabi al 90', è il gol della bandiera per i tedeschi. Finisce 7-1 e il Barcellona campione in carica è tra le prime 8 d'Europa.

"Sono felice, non è cosa di tutti i giorni segnare cinque reti in una partita - ha detto alla fine Messi - ma l'importante è aver vinto ed essersi qualificati ai quarti. Chi vorrei incontrare? A questo punto non ha molta importanza, sono rimase in lizza tutte squadre forti. Comunque il Barcellona vuole confermarsi campione d'Europa".

Guarda la cronaca


Le pagelle

APOEL-LIONE 5-3 d.c.r
9' pt Manduca

Continua il sogno dell'Apoel. La squadra di Nicosia accede ai quarti di finale di Champions League battendo il Lione ai calci di rigore. Uno storico traguardo per la squadra di Cipro e una festa nazionale per l'intero Paese. Inizia subito bene la magica serata dell'Apoel. I ciprioti sbloccano molto presto il risultato: al 9' Manduca annulla il vantaggio chei francesi avevano conquistato all'andata (i francesi avevano vinto 1-0). L'Apoel continua a fare la partita, mentre il Lione conferma di non essere in un gran momento e rischia più volte il 2-0 (anche una traversa, nella ripresa, per i padroni di casa). Il risultato non cambia e anche i supplementari (espulso l'autore del gol, Manduca, nel finale) si chiudono sull'1-0. Si va ai calci di rigore e l'Apoel fa festa. I ciprioti non sbagliano un penalty, il Lione fallisce con Lacazette e Bastos. Ciprioti ai quarti con il portiere Chiotis eroe della storica serata per il calcio cipriota.