Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 novembre 2012

Allegri: "Berlusconi? I suoi consigli contano sempre"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

L'allenatore del Milan ha risposto così a chi gli domandava se terrà conto dei suggerimenti presidenziali per la formazione che manderà in campo a Bruxelles. Su Pato: "Potrebbe essere la sua partita". Su Abbiati: "Non ha nessun problema"

I consigli del presidente Silvio Berlusconi "contano sempre: la sua visita di venerdì è stata importante per tutta la squadra, per me e per l'ambiente. E' il presidente che ha vinto più di tutti, parlare con lui di calcio è stato un piacere". Così ha risposto l'allenatore del Milan Massimiliano Allegri a chi gli domandava se terrà conto dei suggerimenti presidenziali per la formazione che manderà in campo a Bruxelles, dove può qualificarsi agli ottavi di Champions League battendo l'Anderlecht se lo Zenit non vincerà con il Malaga.

"Domani giocheremo sapendo già il risultato dello Zenit, però la qualificazione sarà aperta fino alla fine", ha notato Allegri che vede la rimonta di sabato a Napoli come "un passetto in avanti, perchè prima i recuperi non ci riuscivano. Ogni tanto però mi piacerebbe andare in vantaggio, perchè le rimonte non sempre riescono". L'allenatore rossonero ha spiegato di non aver ancora deciso la formazione ma che "potrebbe essere la partita di Pato, un giocatore importante a livello europeo", e che Abbiati "non ha nessun problema" dopo i due pasticci di Napoli che in tribuna hanno fatto inveire l'ad rossonero Adriano Galliani. "Si sono parlati e chiariti - ha detto Allegri -. Abbiati ha fatto un errore esattamente come posso farli io".