Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 maggio 2013

Borussia-Bayern, 7 motivi per augurare "In bocca al luppolo"

print-icon
bor

Borussia-Bayern è la prima finale tutta tedesca della Champions League (Getty)

Di certo c'è solo che vincerà una tedesca. Per il resto, i bavaresi possono contare sulla "legge del Barça" (chi lo elimina, vince) e puntano a pareggiare il bilancio (di finali vinte-perse). E il Borussia? Sa che Heynckes, il 25 maggio, non vince mai

di Vanni Spinella

Come ha detto la Merkel, la certezza è una sola: vincerà una tedesca. Di conseguenza, scorreranno fiumi di birra, in ogni caso.
Da un lato il solido (e solito, viste le 3 finali in 4 anni) Bayern Monaco, dall'altro il frizzante Borussia Dortmund di Klopp, nuovo guru del calcio che bada allo spettacolo senza dimenticare l'equilibrio. Se non bastasse, ecco 7 motivi per cui Bayern-Borussia è una sfida da non perdere. Soprattutto per loro.

1.
Dopo 12 anni una squadra tedesca vincerà la Champions. L’ultima fu il Bayern Monaco, nel 2001, a San Siro. Dopo quel trionfo, la Germania è andata in finale altre 3 volte (Bayer Leverkusen nel 2002 e due volte il Bayern Monaco, nel 2010 e nel 2012), perdendo sempre.
Dall’ultimo successo di una tedesca ad oggi, l’albo d’oro della Champions ha visto 3 vittorie inglesi (con 3 squadre diverse: Manchester United, Liverpool, Chelsea), 4 spagnole (3 Barcellona e 1 Real Madrid), 3 italiane (2 Milan e 1 Inter), 1 portoghese (il Porto di Mou).

2.
Il Bayern Monaco vincitore della Champions 2001 giocò la finale con 4 tedeschi in campo (Kahn, Linke, Effenberg, Scholl). Il Borussia Dortmund che trionfò nel 1997 ne aveva 8 (tutti tranne lo scozzese Lambert, il portoghese Paulo Sousa e lo svizzero Chapuisat). Entrambe le squadre erano allenate da Ottmar Hitzfeld.

3.
Heynckes ha già disputato una finale il 25 maggio, perdendola. Era il 1977 e lui giocava in attacco nel Borussia Moenchengladbach. Vinse il Liverpool di Kevin Keagan, 3-1.
Ha anche già disputato una finale tutta tedesca, perdendola. Era il 1980 e questa volta allenava il Borussia Moenchengladbach, con il 19enne Matthaus in campo. In finale di Coppa Uefa fu sconfitto dall'Eintracht Francoforte.

4.
Altre finali giocate il 25 maggio hanno sempre avuto finali “a sorpresa”. E l’Italia c’entra qualcosa in tutti i casi.
1967: Celtic-Inter 2-1. Vantaggio nerazzurro dopo 3’ (rigore di Mazzola), rimonta scozzese nella ripresa. Si chiude il ciclo della Grande Inter di Herrera, a cui non riesce il terzo trionfo dopo la doppietta 1964-1965.
1983: Amburgo-Juventus 1-0, decide il famoso gol di Magath. Quello che, una volta diventato allenatore del Wolfsburg, ha insegnato qualche trucchetto del mestiere al futuro bianconero Barzagli.
1988: PSV-Benfica finisce 0-0 dopo 120’. Servono 12 rigori perché qualcuno (Antonio Veloso del Benfica) sbagli. Al PSV la Coppa. Un pezzetto di Italia anche qui: l’arbitro era Luigi Agnolin.
2005: Liverpool-Milan 3-3, la finale più incredibile della storia. Milan in vantaggio 3-0 all’intervallo, nella ripresa pari Reds nel giro di 6’. Ai rigori Dudek dà spettacolo, Sheva si scioglie, vince il Liverpool.

5.
Classifica marcatori delle ultime edizioni della Champions:
2009, vince Messi (9 gol) seguito da Klose (7) del Bayern Monaco
2010, vince Messi (8), poi Olic (7) del Bayern Monaco
2011, vince Messi (12), poi Mario Gomez (8) del Bayern Monaco
2012, vince Messi (14), poi Mario Gomez (12) del Bayern Monaco
2013: in testa c’è Cristiano Ronaldo (12); ancora in gara Lewandowski del Borussia Dortmund (10), e Muller del Bayern Monaco (8, come Messi).
Di sicuro al Bayern nessuno spera nella tripletta di Muller, se il secondo posto in classifica marcatori significa non vincere la Coppa.

6.
Tra le grandi d’Europa Bayern e Juventus sono le uniche con un bilancio finali vinte-perse in passivo. I bianconeri ne hanno perse addirittura 5 su 7 (il 71%). Il Bayern Monaco, con 4 finali vinte e 5 perse (56% di sconfitte) potrebbe portare in pari il bilancio. Il Borussia Dortmund è a 1 su 1.

7.
Negli ultimi 5 anni, ha vinto la Champions League il Barça o chi ha eliminato il Barça:
2008: vittoria Manchester United (che in semifinale aveva eliminato il Barcellona)
2009: vittoria Barcellona
2010: vittoria Inter (che in semifinale aveva eliminato il Barcellona)
2011: vittoria Barcellona
2012: vittoria Chelsea (che in semifinale aveva eliminato il Barcellona)
Quest’anno il Bayern Monaco ha eliminato in semifinale il Barcellona. In bocca al luppolo.