Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 settembre 2013

Champions, la Juve prepara il salto (in avanti) del Quaglia

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Bianconeri in Danimarca con un giorno d'anticipo, per preparare nelle migliori condizioni la sfida contro il Copenaghen. Tra le certezze di Conte c'è Quagliarella. In forma brillante e pronto a tornare titolare, dal primo minuto al posto di Vucinic

Quagliarella d'Europa. La missione Champions riparte dall'attacco. Turnover in vista. Allenamento a Vinovo prima del volo da Caselle. Juve in Danimarca con un giorno d'anticipo, per preparare nelle migliori condizioni la sfida contro il Copenaghen. Condizioni già ottime per Quagliarella, se - come ha detto Conte nel post partita di San Siro - non è mai stato così in forma da quando l'allenatore è alla guida della Juve.

Di fatto, una promozione sul campo per l'attaccante, in campo al posto di Vucinic nel finale contro l'Inter. Un pareggio costato il primo posto in classifica, perso dopo un anno e mezzo. Aspetto considerato solo come dato statistico a Vinovo e non in grado di influenzare la soddisfazione dell'ambiente per aver rimontato lo svantaggio con l'ennesima prova di forza, cercando anche di vincere la partita. La Juve si porta in Danimarca l'autostima e le sicurezze acquisite in questi due anni, più l'esperienza europea della scorsa stagione.

Tra le certezze di Conte, c'è un super Quagliarella. In forma brillante e pronto a tornare titolare. All'esordio in Champions contro il Chelsea un anno fa segnò il gol del 2-2 entrando dalla panchina. Questa volta si candida a giocare dall'inizio, al posto di Vucinic. La  sua cessione l'ultimo giorno di mercato è stata bloccata anche per il veto di Conte. Da possibile partente a possibile protagonista in Europa: Quagliarella è pronto a far decollare la prima Juve di Champions.