Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
01 ottobre 2013

Benitez non cerca alibi. Hamsik: "Sono stati devastanti"

print-icon
ars

Marek Hamsik non ha brillato contro l'Arsenal all'Emirates (Getty)

Lo spagnolo, dopo il ko con l'Arsenal , non tira in ballo l'assenza di Higuain, ma la brutta partenza del Napoli: "Abbiamo vinto anche senza El Pipita , quei due gol hanno cambiato tutto e poi è stato difficile". Lo slovacco: "Molto male nei primi minuti"

Una sconfitta figlia di un inizio "molto brutto. Quei due gol hanno cambiato tutto e poi è stato difficile". Rafa Benitez spiega così la brutta sconfitta del Napoli contro l'Arsenal. "Noi sapevamo che le squadre inglesi partono sempre forte - spiega il tecnico ai microfoni di Sky - ma se poi fai un errore e loro fanno gol c'è poco da fare. Conoscevamo la velocità con cui giocano la palla e noi all'inizio siamo sempre stati in ritardo. La differenza è stata questa, poi è stato difficile rimontare".

Benitez non si nasconde dietro l'assenza di Higuain: "Lui è un giocatore importante, è chiaro che se è in campo giochiamo diversamente ma con Pandev abbiamo vinto lo stesso. Ripeto, abbiamo fatto degli errori, non so se per inesperienza o meno ma abbiamo fatto errori e con queste squadre poi è difficile rimontare. La partita ormai è alle spalle - conclude il tecnico – ora concentriamoci sul Livorno e poi al prossimo incontro di Champions".

La delusione di Hamsik - "Loro sono stati devastanti, noi molto male nei primi minuti e in gare così non si possono regalare 15 minuti. Poi diventa difficile rimontare". E' amara l'analisi di Marek Hamsik nel commentare il 2-0 del Napoli all'Emirates Stadium contro l'Arsenal. "Higuain è sicuramente è un giocatore importante - ha spiegato ancora Hamsik - ma non possiamo lamentarci delle assenza anche perchè Pandev aveva fatto due gol nell'ultima partita giocata. In ogni caso - ha concluso - da partite così si può crescere e imparare. L'Arsenal ha meritato di vincere e noi dobbiamo migliorare. Tutta la squadra era concentrata ma abbiamo regalato loro l'inizio".