Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 novembre 2013

Benitez bada al sodo: "Battiamo il Marsiglia, poi vediamo"

print-icon
ben

Rafa Benitez vuole i tre punti con il Marsiglia

Lo spagnolo pensa solo alla sfida con i francesi: "Concentriamoci sul match col Marsiglia e poi vedremo cosa fanno le nostre avversarie. Non è facile, con 12 punti si rischia di uscire. Sarà fondamentale la partita con l'Arsenal"

"Avrei preferito un girone di Champions più facile ma meglio così, possiamo mostrare il nostro livello. Concentriamoci sul match col Marsiglia e poi vedremo cosa fanno le nostre avversarie. Non è facile, con 12 punti si rischia di uscire". Il tecnico del Napoli, Rafa Benitez, presenta così il match di domani sera al San Paolo contro i francesi, match molto delicato vista la classifica del girone F che vede Arsenal, Borussia Dortmund e Napoli a 6 punti, a zero il Marsiglia.

"Il Marsiglia è una squadra forte fisicamente, forse gli manca un po' di fiducia. Noi dobbiamo affrontarli con l'atteggiamento giusto, senza dimenticarci che hanno giocatori veloci che possono crearci problemi -prosegue l'allenatore spagnolo nella conferenza  stampa della vigilia a Castelvolturno -. La Champions è difficile ma se andremo avanti potremo prepararci meglio, la nostra è una squadra  con giocatori e tecnico nuovi. Aspettiamo il match di domani, l'ultima gara sarà certamente importantissima. Chiedo ai tifosi di rispettare le regole, il comportamento allo stadio dovrà essere perfetto, per l'ultima partita con l'Arsenal con lo stadio deve essere pieno".

Nell'attacco azzurro probabilmente ci sarà spazio per Higuain. "Giorno dopo giorno sta meglio ma non è ancora al 100% - spiega Benitez che poi spiega in cosa il Napoli deve ancora migliorare -. L'equilibrio ha bisogno di tempo, trovare la coesione tra le varie zone in campo, in ogni situazione, è importante, ma abbiamo bisogno di un po' di tempo per svilupparlo".

Benitez scherza con la stampa quando viene accostata la sua figura a quella di San Gennaro. "Sono orgoglioso - precisa lo spagnolo - ma non faccio i miracoli. Io penso solo a lavorare bene, solo così si possono ottenere i risultati. Al Liverpool c'è stato un percorso simile, spero di ripeterlo a Napoli". Sull'atteggiamento che vuole in campo dai suoi, Benitez aggiunge: "In Inghilterra si usa il termine 'passione', quì quello di 'cattiveria', io userei invece 'aggressività positiva'. E' fondamentale per una squadra che vuole vincere, noi ci impegniamo duramente per fare nostra questa caratteristica. Il messaggio alla squadra è cercare di fare sempre un gol in più dell'avversario". Una domanda anche sull'infortunio di Mesto. "Mi suscita sempre preoccupazione avere giocatori infortunati, in particolare per quello che è successo a Mesto. Ho molta fiducia nello staff medico, ora speriamo di recuperare al più presto sia Giandomenico che Zuniga, ma Uvini sta facendo un buon lavoro", conclude Benitez.