Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 dicembre 2013

Scontri Milan-Ajax: sei feriti. "Sono dei delinquenti"

print-icon
sco

Scontri a Milano tra i tifosi rossoneri e quelli dell'Ajax

E' il commento di Barbara Berlusconi sui tafferugli in cui sono stati feriti (tre in modo grave) alcuni facinorosi nei pressi di San Siro. Già nel pomeriggio altri scontri tra i "Forconi" e i tifosi dell'Ajax

"Coloro che da entrambe le parti hanno causato gli incidenti non sono tifosi ma delinquenti e oscurano anche la soddisfazione per il passaggio del turno": lo dice Barbara Berlusconi, sinceratasi delle condizioni dei feriti con il dg dell'assessorato lombardo alla Sanità Bergamaschi.

Il bilancio degli incidenti - La giornata di tensione e di tafferugli scaturita a Milano dalle aggressioni dei tifosi olandesi, prima della partita di Champions League Milan-Ajax, ha un bilancio ufficiale: sei feriti. Tre orange, fra i 18 e i 32 anni, sono stati trasportati in tre diversi ospedali milanesi. Altre due persone hanno riportato lesioni medie, un'altra solo lievi. Lo ha confermato l'azienda regionale per l'emergenza urgenza della Lombardia. Fra i supporter dell'Ajax feriti seriamente uno è stato portato all'ospedale San Carlo, un altro all'ospedale Niguarda e il terzo all'ospedale San Paolo.

La ricostruzione di una giornata di scontri - I primi problemi si sono verificati intorno alle 16 in piazza Duomo dove circa 300 tifosi olandesi, particolarmente esagitati, hanno cominciato a girovagare per il centro. Successivamente si sono divisi in due gruppi: uno ha danneggiato due vetrine di un mezzanino Atm, mentre l'altro si è diretto verso la Stazione Centrale contenuto da cariche di alleggerimento di agenti in tenuta antisommossa, che li seguivano nel loro disordinato percorso.
Intorno alle 18.30 si sono verificate le aggressioni più gravi, ossia quelle ai danni di gruppi di tifosi che erano già arrivati in piazzale Lotto e si stavano dirigendo a piedi verso lo stadio Meazza.