Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
28 agosto 2014

Le avversarie della Juve: Atlético, Olympiacos e Malmoe

print-icon
atl

LE SCHEDE. A come Allegri: è il girone dei bianconeri, che comprende esclusivamente club che hanno vinto il proprio campionato. I colchoneros di Simeone, i campioni di Grecia e gli svedesi

ATLETICO MADRID
La finalista della passata stagione, arrivata ad un soffio dal trionfo. In tanti hanno lasciato Madrid, ma il Cholo Simeone è rimasto alla guida di quella che sembra sempre una macchina perfetta: il Real di Ancelotti ne ha già fatto le spese in questa stagione, arrendendosi nella Supercoppa Spagnola.
Precedenti: cinque gli scontri nelle coppe tra Juventus e Atletico (4 successi bianconeri, 1 sconfitta): risalgono tutti alla Coppa delle Fiere, tra il '63 e il '65. Agli ottavi nel '63-'64 la Juve vinse sia l'andata a Torino (1-0) che il ritorno a Madrid (2-1). L'anno successivo, bianconeri e colchoneros si sfidarono in semifinale: 3-1 per la Juve all'andata, 3-1 per l'Atletico al ritorno. Nello spareggio, 3-1 per i bianconeri, sconfitti poi in finale dal Ferencvaros.
Come gioca: Mandzukic ha rimpiazzato Diego Costa, mentre Oblak e Moya non valgono il fortissimo Courtois. Simeone ha lasciato intatto l'impianto del 4-4-2. Griezmann l'uomo con colpi e velocità da temere. Ma è il gruppo la vera forza dell'Atletico.


OLYMPIACOS
I campioni di Grecia hanno perso pezzi importanti come Manolas e Mitroglou, ma la campagna acquisti ha regalato spunti molto interessanti. Giocare al Karaiskakis, poi, non è mai facile: clima infuocato.
Precedenti: otto le sfide nelle competizioni europee, sei in Champions e due in Coppa Uefa. Il bilancio è di 5 vittorie bianconere, due pareggi e una sola vittoria greca. Negli annali c'è il larghissimo successo per 7-0 del 2003, nella fase a gironi, in quella che è l'ultima volta che le due squadre si sono incontrate. Nel cuore degli juventini i quarti di finale di Champions del 1999, con il gol di Antonio Conte all'85' che regalò l'1-1 che valse l'accesso alla semifinale.
Come gioca: l'allenatore è Michel, spagnolo che da calciatore giocò oltre 400 partite con il Real Madrid. Ha cominciato il campionato giocando con il 3-5-2. Spiccano l'esperto Abidal, la vecchia conoscenza delle Serie A Kasami, il Chori Dominguez (ex obiettivo bianconero) e l'ex prodigio olandese Afellay.


MALMOE

Campioni di Svezia nel 2013 (17 titoli nazionali), si sono qualificati ai gironi un po' a sorpresa eliminando il più quotato Salisburgo. L'allenatore è il norvegese Hareide. Lo stadio è una piccola perla, inaugurato nel 2009. Partita da non sottovalutare: ricorda l'incrocio con il Copenahgen della scorsa stagione.
Precedenti: Non ci sono precedenti tra Juventus e Malmoe.
Come gioca: Il modulo è un classico 4-4-2 in cui spicca il centravanti Markus Rosenberg, ex Ajax ma soprattutto Werder Brema: con i tedeschi eliminò la Sampdoria dal preliminare di Champions a Marassi.