Del Piero celebra la Juve: "Una gara perfetta"

Champions League

In collegamento da Los Angeles, l'ex capitano dei bianconeri analizza a L'Originale di Alessandro Bonan la gara vinta con il Barcellona: "La differenza l'hanno fatta i singoli ma impressiona la compattezza di squadra che ha la Juve"

Non poteva che esserci Alessandro Del Piero a commentare la gara della Juve che ha messo una buona ipoteca sul passaggio alle semifinali di Champions dopo il 3-0 dello Stadium sul Barça. L'ex capitano bianconero ha parlato a L'Originale di Alessandro Bonan su SkySport 1:


La partita perfetta

"La Juventus ha fatto la partita perfetta - ha spiegato - la differenza l'hanno fatta i singoli, il primo gol di Dybala è qualcosa di irreale". Allenatori ai margini dunque? "No, assolutamente, Allegri ha impostato una partita aggressiva all'inizio e poi ha concinto i giocatori a difendere tutti sotto la linea della palla".

Punti di forza e migliorie

"Il più grande punto di forza della Juventus - prosegue Del Piero - è senza dubbio la compattezza di squadra, la capacità di essere un blocco che si muove insieme, la cosa da migliorare è sicuramente la gestione della palla in partite e in momenti importanti come contro il Barcellona"

Non è il Barça di una volta

Tuttavia Del Piero ammette come la squadra di Luis Enrique sia molto lontana da quella vincente di Guardiola: "Bisognerebbe fare una telefonata a Xavi e dire di tornare, perché il Barça non è quello di qualche hanno fa. Non basta avere tre fenomeni lì davanti, ma poi tutto dipende dallo sviluppo del gioco in mezzo. Questa squadra non è nuova a scivoloni del genere: è successo in Champions (con il Psg ndr) e in campionato. Perdono male fuori casa".

L'importanza dei singoli

"La differenza l'hanno fatta i campioni, Dybala ha fatto un gol assurdo, poi un minuto prima Buffon fa una gran parata e salva la Juve mentre poco dopo il portiere del Ter Stegen non riesce a tenere una palla che avrebbe dovuto tenere. Di lì c'è stata la partita che c'è stata".

A chi somiglia Allegri?

"Io non l'ho avuto, non lo so dire - dice Del Piero - come impressione ad Ancelotti e Lippi. Due allenatori che hanno saputo cambiare anche all'interno della stessa stagione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche