Juve, Allegri: "L'obiettivo ora è la finale di Cardiff"

Champions League

Grande soddisfazione nelle parole dell’allenatore bianconero dopo lo 0-0 al Camp Nou contro il Barcellona: "La semifinale non è un traguardo ma un passaggio per andare a Cardiff”. Venerdì alle 12 il sorteggio live su SkySport.it

La gioia per aver eliminato il Barcellona e allo stesso tempo la consapevolezza che la strada da percorrere è ancora tanta. Parla così Massimiliano Allegri nel post gara del Camp Nou: "C’è da fare i complimenti ai ragazzi per quanto stanno facendo nella stagione. E’ un passo in avanti meritato contro un avversario di grandissimo livello. E' stata una partita molto bella, da parte nostra più in fase difensiva, con tante occasioni a campo aperto non sfruttate. Il Barcellona doveva fare questa partita, noi abbiamo sofferto il giusto. La semifinale non è un traguardo ma un passaggio per andare a Cardiff", le parole dell'allenatore della Juventus.

Muro bianconero

Due gare senza subire gol dal Barcellona, un’impresa nell’impresa quella bianconera. "Pensavamo fosse impossibile e invece c’è stato un grande merito dei ragazzi. La squadra ha molti margini di miglioramento e piano piano stiamo facendo meglio. Gustiamoci questo passaggio del turno, non dobbiamo esaltarci, da dopodomani dobbiamo pensare alla partita di domenica col Genoa per ammazzare il campionato. Fare festa questa sera? Siamo nel momento clou della stagione, non dobbiamo mollare niente, i ragazzi sono grandi professionisti e hanno grande senso di responsabilità, non devo stare lì a bastonarli perché non servirebbe a niente", ha proseguito Allegri.

L’analisi di Allegri

Allegri che poi torna ad analizzare la gara contro il Barcellona: "Dobbiamo gestire meglio la palla. E' vero che un po’ loro ti invitavano a chiudere l'azione, ma si doveva gestire meglio. C'e' un po' di mancanza di lucidità quando sei aggressivo per 95' e ci sta, è normale. Su questo dobbiamo migliorare, il Barcellona in casa è un'altra squadra e ha giocatori impressionanti. Messi e Neymar così come Iniesta, solo una grande Juventus poteva passare questo turno. Sono molto contento, ma dobbiamo cercare di migliorare Il secondo tempo siamo finiti diverse volte con 5-6 giocatori in contropiede e abbiamo preso delle ripartenze, ma tutti hanno fatto una partita straordinaria. E quando è entrato Barzagli si poteva giocare un giorno intero senza subire gol...", ha concluso l’allenatore bianconero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche