Legia Varsavia, coreografia shock. Ma è per le vittime del nazismo

Champions League
coreografia_legia_varsavia

I tifosi della squadra polacca hanno celebrato con un'immagine gigantesca i 73 anni della rivolta per liberare Varsavia dai nazisti, repressa duramente dai nazisti che uccisero migliaia di persone

Un bambino con la pistola puntata alla tempia da un ufficiale nazista. E' la coreografia preparata dai tifosi del Legia Varsavia in occasione della partita dei preliminari di Champions League contro l'Astana. l sostenitori della squadra polacca hanno deciso di celebrare così la ricorrenza dei 73 anni dalla rivolta di Varsavia, in cui fra l’1 agosto e il 2 ottobre del 1944 i cittadini della capitale tentarono di liberare la città dal giogo nazista. "Durante la rivolta di Varsavia i tedeschi uccisero 160.000 persone. Migliaia di queste erano bambini", recita la scritta sotto la gigantesca immagine della coreografia. L'insurrezione durò infatti due mesi, ma fallì e i nazisti la repressero duramente. Il Legia ha vinto 1-0 dopo aver perso la partita di andata 3-1: è stato quindi eliminato e "retrocesso" ai playoff di Europa League.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche