Del Piero, crederci sempre: "Juve e Roma possono ancora passare il turno di Champions"

Champions League

Alessandro Del Piero, a Firenze a margine della cerimonia di premiazione della Hall of Fame, ha parlato della mission (non) impossible delle italiane in Champions e del secondo gol realizzato da Cristiano Ronaldo contro la Juve

ROMA-BARCELLONA, LE PROBABILI FORMAZIONI

REAL MADRID-JUVENTUS, LE ULTIME NEWS SULLE FORMAZIONI

L'ha definita mission impossible, o meglio, non ha negato che lo sia. Ma per Alessandro Del Piero, il passaggio del turno in Champions League di Juve e Roma è ancora possibile: "stiamo parlando di grandi squadre, Juve e Roma sono grandi squadre come le spagnole. Tutto può accadere. A livello psicologico chi ha vinto in maniera così netta può considerarsi già passato e metterci meno impegno; chi ha perso, invece, vuole riscattarsi. E poi ci sono degli episodi che possono sorriderti. Il dovere è quello di crederci, anche se per entrambe è veramente molto difficile". L'ex capitano della Juve ha parlato così a Firenze, a margine della cerimonia di premiazione della Hall of Fame del calcio italiano.

"Il dovere è quello di crederci"

"A livello psicologico - ha ripreso l'ex attaccante a margine della 'Hall of fame del calcio italiano' - chi ha vinto in maniera così netta può considerarsi già passato e quindi metterci meno impegno, mentre chi ha perso vuole riscattarsi. E poi ci sono gli episodi che possono sorriderti, e quelli che non ti hanno sorriso all'andata possono sorriderti al ritorno. Quindi il dovere è quello di crederci indubbiamente anche se per entrambe è veramente molto difficile. Da italiani, ed io poi anche da juventino, ci auguriamo accada l'impossibile e che possiamo essere ancora in Champions".

La rovesciata di Ronaldo

Infine cosa ha pensato allo spettacolare goal in rovesciata di Cristiano Ronaldo? "La bocca si è aperta come penso sia accaduto un poco a tutti quanti - ha concluso Pinturicchio - e sono felice che i tifosi della Juventus abbiano omaggiato con l'applauso un gesto tecnico straordinario, ma non solo quello. Penso abbiano premiato un insieme di cose e non è facile ricevere una cosa del genere. Cosa ho pensato io? Che è stato un grande prima, quando aveva la possibilità di tirare in porta per il disguido tra Buffon e Chiellini ma ha cercato l'assist per un compagno più libero e poi Gigi (Buffon, ndr) ha fatto una parata straordinaria, ed io credo anche in questo sia stato premiato dai tifosi juventini. Da lì in poi è andato lui a prendere la palla lì in alto e l'ha messa dentro. Merito e chapeau per un giocatore che sta passando un momento straordinario di forma. Io ci ho parlato a Natale ed aveva idee molto chiare e quando hai le idee chiare, ed è una cosa fondamentale, e quando hai una squadra forte come il Real hai buone chance di fare bene, diciamo così".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport