Real Madrid, Cristiano Ronaldo: "Non capisco le proteste della Juve, era rigore"

Champions League

Il portoghese regala la qualificazione al Real Madrid e non vuole sentire parlare di aiuti da parte dell'arbitro: "Non capisco le proteste della Juventus, Lucas è stato atterrato da dietro, se non è rigore è gol". Zidane: "Abbiamo passato il turno meritatamente"

SEMIFINALI CHAMPIONS, IL LIVE DEI SORTEGGI

POST-GARA: LE PAROLE DI AGNELLI - BUFFON SPARA A ZERO SULL'ARBITRO - LE PAROLE DI CHIELLINI - LE PAROLE DI ALLEGRI - LE PAROLE DI CRISTIANO RONALDO

SORTEGGIO CHAMPIONS: ORARI E GUIDA

"Non capisco le proteste della Juventus, Lucas è stato atterrato da dietro, se non è rigore è gol": cosi' Cristiano Ronaldo commenta il dopo partita della sfida con i bianconeri. "Abbiamo sofferto, questa partita ci vale da lezione. Nel calcio niente ti viene regalato, devi lottare fino alla fine". E sulle emozioni prima di realizzare il rigore decisivo: " Le pulsazioni sono aumentate, ma mi sono calmato. Sapevo che era decisivo".

Zidane: "Turno passato con merito"

Il commento dell'allenatore del Real Madrid dopo la qualificazione con polemiche: "Mi hanno detto che era rigore. Non l'ho visto ma l'arbitro ha fischiato e non si può cambiare. Però credo fosse rigore. Se c'è c'è, non c'è niente da dire. Siamo in semifinale e dobbiamo parlare della partita. Loro hanno giocato bene, ci abbiamo però creduto fino alla fine e tra le due partite abbiamo meritato di passare"

I più letti