Champions League, Inter all'esame Tottenham: la garra charrua dell'andata per la qualificazione

Champions League

Matteo Barzaghi

L'Inter lancia la sfida al Tottenham, forte del 2-1 di Milano, dove a deciderla ci pensò Matias Vecino. Mercoledì i nerazzurri possono conquistare la qualificazione agli ottavi di Champions con una vittoria o un pareggio a Wembley

TOTTENHAM-INTER LIVE

E alla fine è arrivato per l'Inter il momento di richiamarla in causa: la garra charrua. Rieccoci, 71 giorni dopo, dal Tottenham al Tottenham. Da quel gol di Vecino che ha cambiato tutto, da allora 9 vittorie, 2 sconfitte e 1 pareggio, alla sfida di Wembley che per l'Inter rappresenta un'occasione clamorosa. Se vince o pareggia, è qualificata agli ottavi, obiettivo prestigioso che a inizio stagione pareva quasi impossibile. Per centrare la missione dunque spazio alla squadra tipo con Vecino che ritrova posto a centrocampo. L'uruguaiano dall'inizio dell'anno, tranne una volta, ha sempre riposato nella partita precedente a un impegno in coppa. A Londra serviranno la sua freschezza e la sua garra perché l'inter nei due precedenti in casa degli Spurs ha rimediato due legnate. 3-1, nel 2010, e 3-0, nel 2013. Si giocava peró a White Hart Lane. A Wembley è la prima volta in impegni ufficiali, nel tempio che porta bene alle italiane, 4 vittorie di Milan, Parma, Fiorentina e Juve su 5 trasferte. E poi l'Inter nella City non ha rimediato solo delusioni. Basti pensare ai leoni di Highbury di Cuper o ai campioni del Triplete che sbancarono Stamford Bridge, eliminando il Chelsea di Ancelotti. Dal grido di Samuel Eto'o a quello di Vecino. Storie diverse, stessa città, stessa coppa, stessa garra.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche