Atletico Madrid-Juventus, la Uefa apre procedimento contro Simeone e la Juventus

Champions League

I due allenatori sono stati messi sotto inchiesta dalla Uefa e verranno ascoltati in data ancora da destinarsi per aver violato lo stesso articolo del regolamento: Simeone colpevole per i suoi gesti durante l'esultanza al gol di Gimenez, Allegri per aver ritardato l'ingresso in campo dei suoi a inizio secondo tempo. Multa in vista anche per la Lazio: cori razzisti dei tifosi nel match di Siviglia

JUVE-ATLETICO LIVE

SIMEONE SPIEGA LA SUA ESULTANZA

A quasi una settimana da Atletico Madrid-Juventus, la Uefa ha ufficialmente parlato di quello che sarà il procedimento disciplinare che verrà presi nei confronti dei rappresentati delle due squadre. A destare particolare attenzione nel match di andata degli ottavi di Champions League era stato l’atteggiamento a bordo campo di Diego Pablo Simeone, che, in particolare dopo il gol dell’1-0 di Gimenez, si era girato verso i tifosi facendo un gesto volgare indicando gli attributi, per il quale poi si è scusato (e giustificato) nel post gara. Come spiegato da un comunicato, la condotta dell’allenatore argentino sarà valutata prossimamente dal comitato etico e disciplinare della Uefa, che, avvalendosi dell’articolo 11 comma 2 del regolamento, che punisce “atteggiamenti che sono insultanti o che violano le regole base di una condotta regolare”, deciderà se comminare al Cholo una squalifica. Non solo Simeone, però, sotto la lente di ingrandimento della Uefa: per lo stesso tipo di violazione, sarà infatti sanzionato anche Massimiliano Allegri, ufficialmente per aver ritardato il calcio d’inizio del secondo tempo, di fatto violando le regole della buona condotta. Ancora da stabilire la data in cui verranno annunciati i provvedimenti. Un procedimento, inoltre, è stato aperto contro l'Atletico Madrid per il lancio di oggetti in campo da parte dei sostenitori colchoneros: nell'area di Szczesny, infatti, erano arrivati accendini e anche della frutta.

Lazio, cori razzisti a Siviglia

Multa in vista anche per la Lazio. Come annunciato dal comunicato dell'Uefa, infatti, a causa di comportamenti a carattere razzista dei propri tifosi, il club verrà sanzionato in data 28 marzo. Anche in questo caso, ancora da chiarire l'effettiva entità del provvedimento.  

I più letti